Il reddito medio è di 19.750 euro | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il reddito medio è di 19.750 euro

Dichiarazione-RedditiIn base alle dichiarazioni dei redditi, presentate con modello Unico e 730, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha registrato nel 2012 un aumento dello 0,2% dei contribuenti, a 41,4 milioni di unità, rispetto all’anno precedente.
A livello nazionale il reddito complessivo dichiarato è di 800 miliardi di euro per una media di 19.750 euro, in aumento dello 0,5% sull’anno precedente (nella cifra non vengono calcolati il reddito da abitazione principale ed i redditi fondiari di immobili non locati, se calcolati la cifra arriva a 816 miliardi).
Stando all’analisi, spiega il Mef, il 5% dei contribuenti con i redditi più alti, detiene il 22,7% del reddito complessivo, ossia una quota maggiore a quella detenuta complessivamente dalla metà dei contribuenti con i redditi più bassi. Il 90% dei soggetti dichiara invece un reddito complessivo fino a 35.819 euro.
A livello territoriale si osserva che la regione con reddito medio complessivo più elevato è la Lombardia con 23.320 euro, seguita dal Lazio con 22.100 euro. Quella con il reddito medio più basso è invece la Calabria con 14.170 euro.
Con 36.070 euro sono i lavoratori autonomi quelli con un reddito medio più alto, a fronte dei 17.470 euro dichiarati dagli imprenditori. Per i lavoratori dipendenti invece il reddito medio dichiarato è pari a 20.280 euro, 15.780 quello dei pensionati e 15.850 euro quello dei redditi da partecipazione in società di persone ed assimilate.
E’ opportuno ribadire, spiega nuovamente il Ministero, che per “imprenditori” nelle dichiarazioni Irpef si intendono i titolari di ditte individuali, escludendo pertanto chi esercita attività economica in forma societaria; inoltre la definizione di imprenditore non può essere assunta come sinonimo di “datore di lavoro” in quanto tra gli imprenditori sono compresi coloro che non hanno personale alle loro dipendenze.
Rispetto all’anno precedente i redditi medi da pensione sono cresciuti dell’1,7%, quelli da lavoro dipendente dell’1,3%. Calano invece dell’8% quelli degli imprenditori, del 14,7% quelli dei lavorati autonomi e del 4,9% quelli delle partecipate.
Rispetto al 2008, nell’anno preso in esame sono stati registrati circa 350 mila lavoratori dipendenti in meno. In calo anche i pensionati, -190 mila unità; come anche gli imprenditori, -32 mila. Stessa sorte per i soggetti che dichiarano reddito da partecipazione, scesi di 138 mila unità. Sono però aumentati i lavoratori autonomi, di 128 mila unità.
Tenendo conto dell’inflazione il Mef ha riscontrato un calo del 14,3% nei redditi medi dichiarati dai lavoratori autonomi, dell’11% per gli imprenditori e del 4,6% per i lavoratori dipendenti. Tra il 2008 e il 2012 sono aumentati però i redditi da pensione del 4,6%.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 178,5 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 178.554.302. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Svezia, il Parlamento sfiducia il premier Lofven

Il primo ministro svedese, il socialdemocratico Stefan Lofven, è stato sfiduciato questa mattina in un voto in Parlamento: si tratta del primo nella storia politica…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bielorussia, Borrell: «Sanzioni a 86 persone e 4 compagnia»

«Stamani con i ministri degli Esteri dell’Unione europea avremo un incontro con la leader dell’opposizione bielorussa, Svetlana Tikhanovskaya, che spiegherà la situazione nel Paese e…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, regionali flop: trionfano i gollisti. Male Le Pen e Macron

Nella prima giornata delle regionali in Francia, a trionfare sono i neogollistti di Les Republicains, vincitori del primo turno di ballottaggio con il 28,4% dei…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia