La lenta ripresa del mercato dell’auto | T-Mag | il magazine di Tecnè

La lenta ripresa del mercato dell’auto

mercato_autoProsegue la ripresa del mercato automobilistico italiano. A marzo 2014, spiega il Ministero dei Trasporti, la Motorizzazione ha immatricolato 139.337 autovetture, riportando un aumento del 4,96% rispetto a marzo 2013, quando ne furono immatricolate 132.753. Nello stesso periodo di marzo 2014 sono stati registrati 366.276 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -2,27% rispetto a marzo 2013, durante il quale ne furono registrati 374.783 (nel mese di febbraio 2014 sono stati invece registrati 353.242 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +2,87%  rispetto a febbraio 2013, durante il quale ne furono registrati 343.403). Nel mese di marzo 2014 il volume globale delle vendite (505.513 autovetture) ha dunque interessato per il 27,56% auto nuove e per il 72,44% auto usate.
Tra il primo e il terzo mese dell’anno in corso la Motorizzazione ha in totale immatricolato 376.519 autovetture, con una variazione di +5,82% rispetto al periodo gennaio-marzo 2013, durante il quale ne furono immatricolate 355.818. Nello stesso periodo di gennaio-marzo 2014 sono stati registrati 1.079.568 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -0,80% rispetto a gennaio-marzo 2013, durante il quale ne furono registrati 1.088.327.
In crescita del 3,8% le immatricolazioni della Fiat (Panda, 500L, 500, Punto sono le auto più vendute in Italia) e dell’1,4% quelle di Alfa Romeo. Importante la crescita registrata da Jeep: +57,2%.
In verità, spiega l’Unrae, la domanda delle famiglie risulta piuttosto stagnante. Il dato emerso nei tre mesi appena trascorsi, ovvero che la domanda è risultata in linea (se non in leggero calo) con i primi tre mesi dello scorso anno, è sintomatico del fatto che ancora troppe poche persone cambiano la propria auto con una nuova (con impatti sulle Concessionarie, sul livello delle emissioni e sulla sicurezza della circolazione). “Solo nel mese di marzo – sottolinea  l’Associazione dei Costruttori esteri in Italia – con il 58% di quota le vendite a privati hanno raggiunto il valore più basso della storia. per le famiglie italiane la mobilità individuale è ancora un bene eccessivamente oneroso sia dal punto di vista dell’utilizzo che da quello fiscale”.

 

Scrivi una replica

News

Usa: «I vaccinati potranno stare al chiuso senza mascherina»

Nelle nuove linee guida pubblicate dai Centri americani per il controllo e la prevenzione delle malattie emerge che le persone che hanno ricevuto entrambe le…

9 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, la Cina lancia il passaporto vaccinale

La Cina lancia il passaporto vaccinale, primo Paese al mondo a farlo. Il certificato, digitale o cartaceo, che prova l’immunizzazione del possessore, è disponibile per…

9 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Madrid: «I problemi della Catalogna si risolvono in Spagna non in Europa»

«I problemi della Catalogna si risolvono in Spagna, non in Europa». Lo ha detto la ministra degli Esteri spagnola, Arancha Gonzalez Laya, commentando la decisione…

9 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Commissione europea revoca l’immunità a Puigdemont

Il Parlamento europeo, con 400 voti favorevoli (248 i contrari), ha revocato l’immunità ai tre eurodeputati catalani, Carles Puigdemont, Clara Ponsati e Toni Comin.…

9 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia