La fatica di arrivare alla fine del mese | T-Mag | il magazine di Tecnè

La fatica di arrivare alla fine del mese

Restano negativi i giudizi sulla situazione economica delle famiglie. Il monitor economico di Tecnè per TGCOM24

tasse_spesa_pubblicaIl 92% degli italiani giudica negativamente la situazione economica dell’Italia. Cresce invece la percentuale, ora al 41%, di chi ritiene che l’economia italiana possa migliorare fra 12 mesi. Mentre resta molto alta (all’81%) la quota dei lavoratori dipendenti che reputa “insicuro” il proprio posto di lavoro. Questo è quanto emerge dal monitor economico di Tecnè per TGCOM24. Il discorso non cambia nel momento in cui agli intervistati è stato chiesto di esprimere un giudizio sulla situazione economica del proprio nucleo familiare rispetto ad un anno fa: il 94% lo giudica negativamente, il 6% in modo positivo. Tre italiani su dieci (il 30%) sostengono invece che tra dodici mesi la situazione sarà migliore. Giudizi forse influenzati dalla capacità – o meno – di sostenere le spese settimanali senza attingere ai propri risparmi. Il 13% ha dichiarato di esserci riuscito, il 31% ha invece ammesso di “averli utilizzati”. Mentre il 56% ha confessato di aver avuto “entrate e uscite in equilibrio”. E così buona parte degli italiani (l’82%) ha deciso di – o sono stati costretti a – ridurre la quantità o ad acquistare prodotti di qualità inferiore. Mentre solo il 18% è riuscito a comprare “tutto quello di cui aveva bisogno come 12 mesi fa”.
Il 60% (ovvero il 15% in più rispetto a dodici mesi fa) ha ridotto le spese per l’acquisto di prodotti tecnologici. L’89% (+15%) ha ridotto le spese dedicate al tempo libero, ristoranti, palestra e cinema. Aumenta anche la percentuale (+15%) di chi ha deciso di ridurre le spese per la salute (analisi cliniche, dentista, visite specialistiche ecc.), attualmente a quota 47%, e di chi ha ridotto le spese per la cultura, la formazione e lo studio, ora al 41% (+14% rispetto a dodici mesi fa). Il monitor economico certifica inoltre che molti italiani hanno ridotto, rispetto ad un anno fa, la quantità di molti alimenti acquistati settimanalmente. Il 45% (+11%) ha dichiarato di aver rinunciato al pesce, il 44% (+11%) agli insaccati e stagionati e il 37% (+12%) alla carne. Inferiore la percentuale degli italiani che ha ammesso di aver rinunciato alla pasta (il 20%), al latte (20%) e al pane (19%). Si è ridotta notevolmente (-12% rispetto ad un anno fa) infatti la quota degli italiani che ammette, “in base ai consumi, al bilancio familiare e alla condizione lavorativa”, di non dover affrontare nessuna difficoltà economia, ora al 25%. Cresce così sia la percentuale degli intervistati che ha dichiarato di “faticare ad arrivare alla fine del mese” (+5%) sia di quelli che ha confessato di essere “in difficoltà economica” (+7%) e adesso rispettivamente al 40% e al 35%. Infine: come già anticipato, l’81% dei lavoratori dipendenti reputa il proprio posto di lavoro “insicuro”. Soltanto a luglio era al 30%.

Il sondaggio è stato effettuato il 1° aprile 2014 con metodo Cati su un campione probabilistico articolato per sesso, età, area geografica, ampiezza centri con ponderazione all’universo sociodemografico composto da 1.000 intervistati. Margine d’errore +/- 3,1%.

Sfoglia in pdf il monitor economico di Tecnè

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Spadafora: «Fino a mille spettatori agli eventi sportivi all’aperto»

«Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, formalizzato accordo tra la Commissione europea e Sanofi-Gsk per 300 milioni dosi di vaccino

È stato formalizzato l’accordo tra la Commissione europea e il duo Sanofi–GSK, due case farmaceutiche europee – la prima è francese, britannica la seconda –,…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

M5s, espulso il deputato Marco Rizzone

Il Movimento 5 stelle ha espulso il deputato Marco Rizzone. Lo ha annunciato il M5s, con un post scriptum che accompagna un post, pubblicato sul…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, TikTok vietata dal 20 settembre

Il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha emesso un ordine che impedisce a chi si trova negli Usa di scaricare le app TikTok e…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia