Acquirenti e lettori di libri in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Acquirenti e lettori di libri in Italia

di Matteo Buttaroni

libriDall’8 al 12 maggio si svolge a Torino, al Lingotto Fiere, la XXVII edizione del Salone internazionale del libro. In occasione dell’evento il Centro per il libro e la lettura ha commissionato a Nielsen Company una ricerca sull’acquisto e sulla lettura dei libri in Italia. Dall’analisi, che prende in esame il periodo compreso tra il 2011 ed 2013, è emerso che, sulla base degli individui maggiori di 14 anni, il numero degli acquirenti di almeno un libro l’anno è passato dai 22,8 milioni del 2011 al 19,5 milioni del 2013, scendendo del 15%. Il numero dei lettori è invece diminuito del 12% passando da 25,3 milioni a 22,4 milioni. Cresce esponenzialmente l’uso degli eBook: anche a discapito del cartaceo. Nel corso dei due anni il numero di copie digitali acquistate è lievitato di quasi il 300%, quello di eBook letti è cresciuto invece del 118%

Acquirenti
Nel periodo preso in esame, il numero degli italiani che ha acquistato almeno un libro è calato del 15%, passando da 22,8 milioni a 19,5 milioni. In termini di percentuali si è passato dal 44% della popolazione totale al 37%. Ad acquistare libri sono soprattutto le donne (41% contro il 33% degli uomini) e i giovani di età compresa tra i 25 ed i 34 anni. Con il 57% gli acquirenti più assidui risultano i laureati, seguiti a ruota dai diplomati con il 45%.
Con il 58% i libri più acquistati sono quelli di narrativa e letteratura, seguiti dai manuali e dai testi divulgativi (14%), dalle biografie e dalle autobiografie (14%), dai libri per bambini (9%) e dai libri umoristici (9%). Il formato più comprato rimane ancora il cartaceo, con i 37%, che perde però il 9% rispetto al 2012. Salgono del 14% gli eBook portandosi al 2%. La maggior parte dei libri (il 35%) vengono acquistati nelle librerie nelle edicole (17%) e nella grande distribuzione organizzata (18%). Leggermente indietro gli acquisti via internet (11%). La spesa complessiva nel 2013 è stata di circa 1,1 miliardi di euro (-14% sul 2012), per una media di 57,47 euro per acquirente (-9% sul 2012). Le copie totali acquistate sono state pari a 112 milioni di unità, in calo del 9% e di 9 milioni di copie rispetto al 2012. I libri più acquistati sono quelli che rientrano nella fascia di prezzo compresa tra i 6 ed i 10 euro, seguiti da quelli sotto i 5 euro e da quelli tra gli 11 ed i 15. Solo l’8% acquista libri sopra i 20 euro. Guardando infine al numero di eBook, comprati, la crescita tra il 2011 ed il 2013 è stata del 291%, passando quindi da un milione a quattro milioni.

Lettori
Anche nel caso dei lettori la quota maggiore è rappresentata da donne (48% contro il 38% degli uomini), laureati (60% contro il 49% dei diplomati) e giovani (quelli di età compresa tra i 14 ed i 19 anni rappresentano il 60%, i 25-34enni invece il 48%). Nel corso del 2013 sono state lette 153 milioni di copie di libri e nella maggior parte dei casi si è trattato di libri di narrativa (71%), biografie e autobiografie (15%), storia (10%), religioni (9%) e politica e attualità (7%). Anche in questo caso il divario tra i due formati, cartaceo e digitale, risulta molto ampio: il 42% preferisce il cartaceo (in calo del 9% sul 2012) mentre il 3,6% (+17% dul 2012) predilige il formato digitale degli eBook. Il numero degli eBook letti è passato dai 3,4 milioni del 2011 ai 7,4 dello scorso anno, riportando un aumento del 118%. Gran parte dei libri letti viene acquistato nell’ultimo mese (22%), il 18% dichiara di aver reperito il testo il biblioteca e, mentre il 17% ammette di averlo avuto in casa per almeno un anno, il 16% spiega di esserselo fatto prestare.

segui @MatteoButtaroni

 

1 Commento per “Acquirenti e lettori di libri in Italia”

Scrivi una replica

News

Coronavirus, scontro tra l’Ue e AstraZeneca sui vaccini

Scontro tra Unione europea e AstraZeneca, l’agenzia farmaceutica con sede nel Regno Unito che ha sviluppato uno dei vaccini anti-Covid in collaborazione con l’università di…

27 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Giappone pronto ad estendere lo stato d’emergenza

Il governo giapponese è pronto ad estendere lo stato di emergenza se non si vedrà a breve una stabile diminuzione delle infezioni di coronavirus a…

27 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Mosca torna ad una vita normale

Mosca torna a vivere la normalità. Infatti, il sindaco Serghei Sobyanin, ha rimosso le ultime restrizioni imposte e ha spalancato di fatti le porte a…

27 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Stati Uniti 142mila nuovi casi e 4mila decessi

Nelle ultime 24 ore negli Stati Uniti si sono registrati oltre 142mila casi di coronavirus e 4mila decessi.…

27 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia