Violenza negli stadi, Renzi: “Qualcuno ha sbagliato? Paghi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Violenza negli stadi, Renzi: “Qualcuno ha sbagliato? Paghi”

“Qualcuno ha sbagliato? Paghi. Il punto vero è che in Italia non paga mai nessuno. Lo stato c’è, perché questa cosa di continuare a dire che non c’è è ingiusta, offensiva. E’ molto facile in casi di questo genere cercare di buttare la questione in politica, in termini di scontro tra le parti. Ma ora è importante capire cosa è successo davvero e consentire alla magistratura di capire come sono andate le cose, chi ha sparato. Sperando innanzitutto che Ciro Esposito stia meglio. Bisogna trovarsi tutti d’accordo, senza buttarla in rissa e cercare lo scontro politico. Noi come Stato prima di tutto non faremo provvedimenti sull’onda emotiva. Così il pugno duro non serve perché poi entrano in curva con le bomba carta. Le regole ci sono ma vanno applicate: Genny aveva già avuto il Daspo. Mi sento in colpa per non essermi accorto della maglietta di Genny A Carogna, è comprensibile ero alo stadio e non davanti alla tv. Quella maglietta offende due ragazzi rimasti orfani e una giovane donna rimasta vedova di un servitore dello Stato ucciso nel modo più barbaro e stupido”. Così Matteo Renzi parlando su La7 degli scontri nel corso della finale di Coppa Italia.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Fauci: «La mancanza di sincerità e di fatti è costata vite umane»

«La mancanza di sincerità e di fatti sul fronte della pandemia è costata molto probabilmente vite umane». Lo ha detto il virologo statunitense, Anthony Fauci,…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Recovery Fund, Conte: «Ha una valenza trasformativa per il Paese»

«Questo piano ha una valenza trasformativa per il Paese». Lo avrebbe detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con i sindacati sul…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Bankitalia: «Nel 2020 è cresciuta notevolmente la quota di imprese che usano lo smart working»

Nel 2020, complici le misure restrittive introdotte a causa dell’emergenza sanitaria, la quota delle imprese che hanno fatto ricorso allo smart working è cresciuta in…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’indice Rt è sceso a 0,97 dopo cinque settimane in aumento

Nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2020 e il 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11),…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia