Ue, Renzi: “Fare in modo che nessuno se ne senta penalizzato” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ue, Renzi: “Fare in modo che nessuno se ne senta penalizzato”

“Sentiamo tutti la necessità di un’Europa diversa: più politica, più semplice, più chiara. Un’Europa alleata delle nostre famiglie e delle nostre imprese. Siamo uno dei Paesi fondatori dell’Unione ed è nostro dovere, tanto più oggi davanti alle crescenti pulsioni antieuropeiste, fare in modo che nessuno se ne senta penalizzato e distante”. E’ quanto scritto dal presidente del Consiglio Matteo Renzi in un intervento nello speciale dedicato al semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea del Libro dei Fatti 2014 Adnkronos, in uscita nei prossimi giorni.
“Nel secondo semestre di quest’anno – prosegue il capo del governo – quando saremo alla guida dell’Unione, lavoreremo con forza in questa direzione e l’Italia farà senza dubbio sentire la propria voce. L’Italia sarà in Europa con sempre maggiore determinazione e convinzione. Riforme e crescita sono i pilastri su cui ripartire per costruire il nostro domani, ma per farlo occorrono ricette innovative, forti e coraggiose”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia