Sorprese Livorno e Perugia, il Nord al Pd | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sorprese Livorno e Perugia, il Nord al Pd

filippo_nogarinLivorno e Perugia le sorprese, il Nord al Pd tranne Padova. Questi in soldoni gli esiti dei ballottaggi delle amministrative per cui si è votato domenica 8 giugno.
Livorno, da sempre roccaforte rossa, va al Movimento 5 Stelle con Filippo Nogarin che che ottiene il 53% dei voti ai danni del candidato del Partito democratico Ruggeri. A Perugia, anch’essa storicamente più vicina alla sinistra, viene eletto sindaco Andrea Romizi del centrodestra con il 58% dei voti. Anche Padova va al centrodestra o, per meglio dire alla Lega Nord, dove ottiene la poltrona di primo cittadino Massimo Bitonci.
A Bari la spunta il candidato del centrosinistra Antonio Decaro con il 65,40% dei consensi, mentre lo sfidante Di Paola (FI) ha ottenuto il 34,60% dei favori. A Bergamo è stato il giorno di Giorgio Gori (Pd con il 53,50% dei voti). Anche Modena e Pavia al centrosinistra. Vincono rispettivamente Gian Carlo Muzzarelli (63,07%) e Massimo Depaoli (53,13%) che sconfigge “il sindaco più amato d’Italia” Alessandro Catteno (Forza Italia), fermo al 46,87%.
Interessante inoltre il caso di Civitavecchia, comune commissariato, in cui vince il candidato del Movimento 5 Stelle Antonio Cozzolino con il 66,57% dei consensi, superando così il candidato del Pd Pietro Tidei.
Il tasto dolente, ancora una volta, è l’affluenza alle urne che si è rivelata molto bassa in questo secondo turno delle elezioni comunali. L’afflienza si è infatti attestata al 49,5%, mentre al primo turno aveva toccato il 70,6% con un calo che è stato di oltre venti punti.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia