Al ribasso le stime di crescita per l’economia globale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Al ribasso le stime di crescita per l’economia globale

banca mondialeLe stime di crescita per il Pil mondiale sono state tagliate. A farlo è stata la World Bank di Washington che per il 2014 ha abbassato il +3,2% previsto in precedenza al +2,8%. Dalla banca spiegano che “l’economia mondiale ha avuto un inizio dell’anno turbolento a causa dell’inverno freddo negli Stati Uniti, delle turbolenze finanziarie e del conflitto in Ucraina. Nonostante l’inizio lento, la crescita è prevista accelerare con l’avanzare dell’anno”. Per il 2015 le stime di crescita rimangono invariate al 3,4%.
Tagliate anche le stime di crescita degli Stati Uniti. A gennaio la banca mondiale aveva previsto un +2,8%, limato ora al +2,1%.
Riviste al ribasso anche le stime per la Russia e l’Ucraina. Per Mosca la World Bank prevede una crescita inferiore allo 0,5%, contro il +2,2% stimato a gennaio, per Kiev ci si aspetta invece una contrazione di cinque punti percentuali.
Confermata la crescita dell’1,1% dell’Eurozona mentre è stata limata dello 0,1% quella del Giappone, dall’1,4% all’1,3%.
Nel complesso i Paesi ad alto reddito cresceranno nel 2014 dell’1,9% invece del 2,2% ipotizzato in precedenza, mentre per quelli in via di sviluppo l’economia migliorerà del 4,8% e non del 5,3% come anticipato a inizio anno.
“I tassi di crescita nelle economie avanzate – spiega il presidente della World Bank, Jim Yong Kim – restano troppo modesti per la creazione di quei posti di lavoro necessari a migliorare le vite dei più poveri. È necessario muoversi più velocemente e investire di più nelle riforme strutturali che sostengono la crescita economica ai livelli necessari per mettere fine all’estrema povertà entro la nostra generazione”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Decisione su sci è di competenza nazionale»

«La decisione sull’attività sciistica è di competenza nazionale, non europea. Occorre prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché questo può provocare la recrudescenza del virus».…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 60milioni di casi nel mondo

Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall’inizio della pandemia, con 1.421.308  decessi e 38.704.717 guariti. Lo ha reso noto la John…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa oltre 2400 morti nelle ultime 24 ore

Sono oltre 2400 le morti causate negli Usa nelle ultime 24 dal Covid. Si tratta del bilancio peggiore degli ultimi sei mesi. Il Paese ha…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia