Poletti: “Italia diventi Paese delle opportunità” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Poletti: “Italia diventi Paese delle opportunità”

“Il primo obiettivo che abbiamo è che bisogna muovere questo Paese che è piantato, fermo. L’assemblea delle industrie calzaturiere ha detto che 120 imprese hanno riportato le loro fabbriche in Italia, l’industria ha dato dei segni importanti, questo Paese un pezzo di infrastruttura imprenditoriale ce l’ha. Come governo, però, non vogliamo domani dire: non è colpa nostra, non ce l’hanno fatto fare, è colpa dell’Europa, del sindacato, dell’opposizione. Noi sbaglieremo perché nel fare rapidamente si sbaglia ma dobbiamo incorporare un tasso di rischio più alto per cambiare. Questo rischio dobbiamo prendercelo. Non c’è gioco delle parti, c’è una responsabilità del Governo. C’è un tema generale della rappresentanza in questo paese. La politica ha preso la sua quota, il resto della società prenderà la propria”, così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, intervenendo alla Festa nazionale della Cisl a Firenze.
Parlando poi della riforma della pubblica amministrazione e del dimezzamento dei permessi sindacali il ministro ha spiegato: “L’ho condivisa perché sono componente di questo governo. La logica non può essere la rottamazione sistematica, ma in questo paese qualcosa da rottamare c’è. Sono per prendere il rischio. Nel momento che tiri una riga c’è un’ingiustizia, qualcosa resta dentro e qualcosa fuori. Noi ci prendiamo il rischio perché abbiamo bisogno di prendere decisioni e praticarle. La cosa peggiore sono le zone grigie. Serve un cambio di passo”.
“Noi – ha poi concluso – dobbiamo smettere di essere il Paese delle rendite, piccole e grandi, ed essere il Paese delle opportunità. Questo Paese non ha mai scelto di essere il Paese delle opportunità, ha scelto di tutelare e difendersi e non di rischiare e la comunità deve mettersi al fianco di chi vuol prendersi il rischio. Io lavorerò perché la mia nipotina abbia delle opportunità e saprà giocarsele”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: l’Aifa dà il via libera all’utilizzo del vaccino Moderna per la fascia d’età tra i 12 e i 17 anni

La Commissione Tecnico Scientifica dell’AIFA, l’Agenzia italiana del Farmaco, ha dato il via libera all’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Spikevax (Moderna) per la…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: a livello globale, i contagi hanno superato i 195,5 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 195.507.680. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, obbligo di mascherina per tutti i dipendenti della Casa Bianca

I dipendenti della Casa Bianca dovranno indossare nuovamente le mascherine all’interno dell’edificio e in tutta l’area circostante, per prevenire la diffusione del coronavirus. La decisione…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Sale la fiducia dei consumatori a luglio: 116,6. In crescita anche la fiducia delle imprese a 116,3”

“A luglio 2021 si stima un aumento sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 115,1 a 116,6) sia dell’indice composito del clima di…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia