Federconsumatori: “Una famiglia su tre approfitterà dei saldi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Federconsumatori: “Una famiglia su tre approfitterà dei saldi”

Iniziano dalla prossima settimana i saldi estivi e, mai come quest’anno, si prevede un andamento decisamente sottotono.
L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, ha infatti realizzato la consueta analisi sull’andamento delle vendite a saldo: dopo la drammatica contrazione dello scorso anno (di oltre il -9%), la stagione estive 2014 segnerà un’ulteriore diminuzione tra il -3% ed il -4%.
Appena una famiglia su tre acquisterà a saldo, con una spesa che si attesterà a circa 113 Euro a famiglia. Il giro di affari complessivo ammonterà quindi a meno di 1 miliardo di Euro (per la precisione 912 milioni di Euro).
I prodotti maggiormente acquistati saranno quelli necessari, a cui le famiglie hanno rinunciato finora proprio in vista delle vendite promozionali. Non c’è più margine per concedersi il lusso di capi eccezionali e vezzi “superflui”, gli acquisti sono orientati su capi di tutti i giorni, che è giunta l’ora di sostituire.
Tale andamento e tali atteggiamenti sono frutto della forte contrazione dei consumi che caratterizza ormai da anni il nostro sistema economico.
“Una tendenza che mette in crisi l’intero sistema economico, alla quale è necessario che il Governo dia risposte immediate. È indispensabile ampliare la platea delle misure di sostegno al reddito fisso anche a pensionati, incapienti e famiglie numerose, rimettere in moto la domanda interna e l’intera economia.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti.
Anche i saldi, in tal senso, rappresentano un’importante opportunità: bisogna disporne la completa liberalizzazione.
Per le (poche) famiglie che si apprestano ad acquistare a saldo, in ogni caso, ecco alcuni consigli utili per evitare di incorrere in truffe e finte promozioni:
1. Verificare prima della partenza dei saldi il prezzo pieno del prodotto che si intende comperare, se possibile fotografandolo con il cellulare, per valutare la reale convenienza dello sconto;
2. Non fermarsi mai davanti alla prima vetrina, ma confrontate i prezzi di diversi negozi;
3. Diffidare dalle vetrine tappezzate dai manifesti (che non vi consentono di vedere la merce) o che reclamizzano sconti eccessivi, pari o superiori al 60%;
4. I prodotti venduti a saldo devono essere di fine stagione, non delle stagioni passate! La merce di risulta o di magazzino non può essere mescolata con i prodotti in saldo;
5. Occhio al cartellino! Su ogni prodotto deve essere indicato, obbligatoriamente ed in modo chiaro e leggibile, il vecchio prezzo, quello nuovo e il valore in percentuale dello sconto;
6. Non esiste l’obbligo di far provare i capi. Il nostro consiglio è, comunque, quello di diffidare nel caso di capi di abbigliamento che non si possono provare;
7. I commercianti in possesso del POS hanno l’obbligo di accettare il pagamento con carte di credito o bancomat;
8. Conservate sempre lo scontrino quale prova di acquisto. Sarà prezioso in caso di merce fallata o non “conforme”, in quanto obbliga il commerciante alla sostituzione o al rimborso di quanto pagato;
9. Problemi o “bufale” devono essere subito denunciate ai vigili urbani, all’ufficio comunale per il commercio o ad una Associazione dei Consumatori.
10.Per non eccedere con le spese, in ogni caso, stabilite sempre un budget massimo per i vostri acquisti.

(fonte: Federconsumatori)

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Decisione su sci è di competenza nazionale»

«La decisione sull’attività sciistica è di competenza nazionale, non europea. Occorre prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché questo può provocare la recrudescenza del virus».…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 60milioni di casi nel mondo

Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall’inizio della pandemia, con 1.421.308  decessi e 38.704.717 guariti. Lo ha reso noto la John…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa oltre 2400 morti nelle ultime 24 ore

Sono oltre 2400 le morti causate negli Usa nelle ultime 24 dal Covid. Si tratta del bilancio peggiore degli ultimi sei mesi. Il Paese ha…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia