Calcio, Viminale: “Estrema durezza nei confronti dei violenti” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Calcio, Viminale: “Estrema durezza nei confronti dei violenti”

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha presieduto questa mattina, al Viminale, il Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al quale hanno partecipato il viceministro, Filippo Bubbico, il capo di Gabinetto del Ministro, i vertici nazionali delle Forze di Polizia, i responsabili delle Agenzie Informazione e Sicurezza, il sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, nonchè il presidente del CONI, Giovanni Malago’, il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giancarlo Abete, il presidente della Lega nazionale professionisti Serie A, Maurizio Beretta, della Serie B, Andrea Abodi, della Lega Calcio professionistico, Mario Macalli e della Lega nazionale dilettanti, Carlo Tavecchio.
In vista dell’avvio della prossima stagione calcistica, il Comitato ha condiviso l’esigenza di una strategia comune con i rappresentanti degli organismi calcistici professionistici circa gli ulteriori strumenti diretti a rafforzare l’attività di prevenzione e di contrasto dei fenomeni di violenza e illegalità connessi agli eventi sportivi. Ciò potrebbe avvenire anche con appositi provvedimenti normativi allo studio del Governo. Di questi provvedimenti si parlerà nel dettaglio nei prossimi giorni anche con i rappresentanti delle società e del mondo dello Sport.
E’ emersa una linea di indirizzo di estrema durezza nei confronti di quei violenti che rovinano il calcio e la sua immagine.
Nel corso della riunione sono stati esaminati anche i risultati della “Task-Force per la sicurezza sportiva” che ha consentito, da un lato, di elaborare un pacchetto di misure volto a favorire l’accesso alle manifestazioni calcistiche, anche attraverso la semplificazione delle procedure di acquisto di biglietti di ingresso e, dall’altro, di perfezionare le misure di contrasto degli episodi di violenza.
I rappresentanti del mondo sportivo hanno espresso apprezzamento per il metodo di lavoro introdotto dal ministro dell’Interno Alfano, che ha il suo punto di forza nella condivisione delle iniziative con gli organismi sportivi.
Prosegue, inoltre, l’operazione Strade Sicure: il Comitato ha, infatti, espresso parere favorevole sulla proroga, fino al 31 dicembre 2014, del piano di impiego nazionale del contingente di 4.250 militari appartenenti alle Forze Armate, per il concorso con le Forze di Polizia nei servizi di vigilanza e di controllo del territorio, anche con riferimento alla c.d. “Terra dei Fuochi”.
Lo riporta un comunicato stampa diffuso dal Viminale.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia