“Dimezzare la fame nel mondo entro il 2015” | T-Mag | il magazine di Tecnè

“Dimezzare la fame nel mondo entro il 2015”

images-3L’obiettivo che la Fao si è prefissato di ridurre la fame nel mondo del 50% entro il 2015 è sempre più alla portata di mano. Nonostante, ancora oggi, una persona su nove soffra ancora la malnutrizione. Proprio per questo, per rispettare gli impegni presi, i Paesi delle Nazioni Unite devono incrementare ulteriormente i propri sforzi. Dal Rapporto Sofi 2014, della stessa Fao, emerge che 63 paesi in via di sviluppo hanno già raggiunto l’obiettivo di dimezzare la percentuale dei denutriti, altri sei invece si apprestano a farlo.
Ad oggi il numero dei denutriti è si 805 milioni di persone, in calo di cento milioni di unità rispetto a dieci anni fa. Una dinamica che fa ben sperare riguardo il raggiungimento di un altro obiettivo, quello di porre fine alla fame nel continente africano entro il 2025.
“L’insicurezza alimentare e la malnutrizione – ricorda il Direttore Generale della Fao, Josè Graziano da Silva – sono problemi complessi che non possono essere risolti da un settore o dei soggetti interessati da soli, ma devono essere affrontati in modo coordinato. Il Rapporto Sofi 2014, è la prova provata che siamo in grado di vincere la guerra contro la fame, e dovrebbe ispirare i paesi ad andare avanti, con l’assistenza della comunità internazionale, se necessario”.
Nel medesimo rapporto del 2013 le cifre parlavano di 842 milioni di persone denutrite, il 12% della popolazione mondiale. Solo in Africa soffrre la fame una persona su cinque mentre nel mondo una ogni otto.
L’area più colpita dalla malnutrizione è l’Africa Sub-Sahariana con il 21% (contro il 32,7% di venti anni prima) della popolazione. Nel 2013 un miglioramento sostanziale è stato riscontrato in Asia dove, nel giro di vent’anni il tasso di sottonutrizione è passato dal 31% al 10,7%.

 

Scrivi una replica

News

Speranza: «Dal 16 maggio stop quarantena Paesi Eu e voli Covid tested anche per aeroporti di Venezia e Napoli»

«Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che prevede l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Giappone: stato d’emergenza in altre tre prefetture

Altre tre prefetture del Giappone si preparano a dichiarare lo stato di emergenza anti-Covid per far fronte ad aumento dei casi di coronavirus locali.  Hokkaido,…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, 119 le vittime da inizio scontri

Da inizio scontri, il ministero della sanità di Gaza, hanno registrato 119 vittime, tra i quali 31 bambini e 19 donne.…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Afghanistan, Stati Uniti completano ritiro dei soldati da base Kandahar

Gli Stati Uniti hanno completato il ritiro delle truppe dall’aeroporto di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan, la seconda più grande base militare nel Paese per le…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia