Renzi: “Italia ha interrotto la caduta ma non dobbiamo accontentarci” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Renzi: “Italia ha interrotto la caduta ma non dobbiamo accontentarci”

“L’Eurozona è ferma e l’Italia ha interrotto la caduta. Ma questo non basta, non è sufficiente. I numeri non sono più quelli devastanti di nove mesi fa, ma chi si accontentasse di interrompere la caduta avrebbe un problema per il quale farsi vedere da uno bravo. Abbiamo bisogno di tornare a crescere. Può essere felice la decrescita solo per chi non ha mai visto un cassintegrato, per chi non ha mai visto un imprenditore vedersi respingere in banca una richiesta di fido. Noi abbiamo bisogno di rovesciare e reimpostare la scommessa politica ed economica di questo paese”, così il premier Matteo Renzi parlando alla Camera dei Deputati.

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia