La minaccia terroristica e la situazione politica | T-Mag | il magazine di Tecnè

La minaccia terroristica e la situazione politica

paolo_gentiloniL’Isis si spinge in Libia e minaccia Roma. Nell’indagine che Tecnè ha condotto per Porta a Porta di giovedì 19 febbraio 2015 agli intervistati è stato perciò chiesto di esprimere un parere sulla minaccia terroristica dell’Isis. Il quadro che emerge è di una diffusa preoccupazione in cui spiccano, però, alcuni distinguo. Il 46%, infatti, si dice molto preoccupato, considera concreta la minaccia e pensa che non siamo attrezzati a prevenirla; il 41% è preoccupato, considera concreta la minaccia ma pensa che gli apparati di sicurezza italiana siano in grado di prevenire possibili attacchi.
Non si dice preoccupato l’11% degli intervistati, secondo cui gli annunci servono solo ad alimentare la paura e comunque mostra fiducia nei nostri apparati di sicurezza. Senza opinione il 2%.
Che posizioni deve assumere l’Italia? Una buona parte, il 41%, nega l’intervento militare, ma ritiene che sia necessario schierare l’esercito e la marina a ridosso delle acque territoriali e rafforzare i controlli alle frontiere. È il 38% a sostenere che l’Italia deve partecipare a un’eventuale azione militare insieme ad altri paesi ma solo sotto l’egida dell’Onu; per il 16% il nostro paese deve intervenire militarmente in Libia, eventualmente anche da sola. Senza opinione il 5%.

La situazione politica
Anche l’attualità politica tra gli argomenti affrontati nell’indagine Tecnè, in particolare l’atteggiamento del governo sulle riforme istituzionali. Secondo il 55% degli intervistati il governo e i partiti di maggioranza hanno avuto un atteggiamento poco conciliante, mentre le riforme si devono fare con la massima convergenza possibile. Il 37%, invece, sostiene che il governo e i partiti di maggioranza hanno fatto bene ad andare avanti con chi ci stava, altrimenti in Italia non cambia nulla. Senza opinione, infine, l’8%.
Il 39% degli interpellati è convinto che il governo Renzi durerà fino alla fine della legislatura, nel 2018. Il 21%, al contrario, ritiene che la durata del governo è subordinata alla nuova legge elettorale e alla riforma del Senato (2017), il 23% che durerà ancora almeno un anno. Solo l’8% crede che durerà pochi mesi (senza opinione il 9%).
Ad ogni modo i giudizi sul governo sono molto o abbastanza negativi nel 64% dei casi, molto o abbastanza positvi nel 30% (senza opinione il 6%). Sul premier Matteo Renzi, invece, i giudizi sono molto o abbastanza negativi per il 54% degli intervistati, molto o abbastanza positivi per il 42% (senza opinione il 4%).

Intenzioni di voto
Se si votasse oggi – al 18 febbraio 2015 – si confermerebbe primo partito il Pd che, stabile al 38%. Il Movimento 5 Stelle si attesta al 18%, Lega Nord e Forza Italia sono appaiate al 14%. Ncd-Udc raggiunge il 5%. Sel e Fratelli d’Italia si attestano al 3%. Incerti e astenuti: 55%.

Sfoglia l’indagine Tecnè-Porta a Porta

 

1 Commento per “La minaccia terroristica e la situazione politica”

  1. […] sondaggio Tecnè per Porta a Porta. Qui i sondaggi Tecnè precedenti. Qui l’articolo di […]

Scrivi una replica

News

Medvedev: «Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari se necessario»

«La Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari, se necessario, in base alla dottrina nucleare». Ad affermarlo, citato dalla Tass, è stato il vicepresidente…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, la sonda Dart ha colpito l’asteroide Dimorphos

La sonda DART, Double Asteroid Redirection Test, della NASA, l’Agenzia spaziale statunitense, ha colpito nella notte Dimorphos, un piccolo asteroide distante 11 milioni di chilometri…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Italiani insoddisfatti della medicina territoriale»

Italiani poco soddisfatti della medicina territoriale. Lo rivela l’indagine della Fondazione Onda, “Esperienza e percezione degli italiani sulla medicina territoriale”, condotta in collaborazione con l’Istituto…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Cala l’export ad agosto, ma su base annua +22%»

«Ad agosto 2022 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue27, una diminuzione congiunturale per entrambi i flussi, più ampia per le esportazioni…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia