Istat: cresce il monte di ore lavorate nell’industria e nei servizi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: cresce il monte di ore lavorate nell’industria e nei servizi

In un comunicato stampa dell’ISTAT si legge che nel quarto trimestre 2014, nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato, il monte ore lavorate aumenta, in termini destagionalizzati, dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Nei confronti del quarto trimestre del 2013 il dato corretto per gli effetti di calendario cresce dell’1,0%.
Le ore lavorate per dipendente nel quarto trimestre 2014 aumentano, in termini destagionalizzati, dello 0,4% sul trimestre precedente. Rispetto allo stesso trimestre del 2013, le ore lavorate per dipendente, corrette per gli effetti di calendario, segnano un incremento dell’1,4%.
Il tasso di posti vacanti, in termini destagionalizzati, nel quarto trimestre 2014, è pari allo 0,5%, invariato rispetto al terzo trimestre del 2014.
L’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni (Cig) utilizzate è pari a 27,1 ore ogni mille ore lavorate, con una diminuzione di 8,5 ore rispetto allo stesso trimestre del 2013.
L’indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto della Cig, nel quarto trimestre 2014 registra, nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato, un incremento congiunturale dello 0,1%. Lo stesso incremento si registra per il costo del lavoro. L’indice destagionalizzato degli oneri sociali, invece, si riduce dello 0,1%.
Nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato la crescita delle retribuzioni per Ula al netto della Cig, rispetto al quarto trimestre del 2013, è dello 0,8%. L’aumento tendenziale è dell’1,0% per gli oneri sociali e dello 0,9% per il costo del lavoro.

 

Scrivi una replica

News

Usa 2020, Trump: «Sarà molto difficile ammettere la sconfitta, perché ci sono stati brogli enormi»

«Sarà qualcosa di molto difficile da accettare, perché sappiamo che c’è stata una frode massiccia». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, replicando a chi…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello globale i contagi hanno superato i 61,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 61.133.006. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Conte: «Ha perso un po’ di smalto»

«L’ho detto più volte ai miei colleghi nei Consigli europei: l’Unione europea, la vecchia Europa, ha perso un po’ di smalto anche dal punto di…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia