Draghi: “L’Italia ha la giustizia civile più lenta d’Europa” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Draghi: “L’Italia ha la giustizia civile più lenta d’Europa”

“L’Italia ha la giustizia civile più lenta d’Europa”. Lo ha sottolineato il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, intervenendo dinanzi alle commissioni Finanze, Bilancio e Politiche Ue della Camera. “Negli ultimi anni sono stati fatti diversi interventi, non è che non ci sia stato progresso, ma occorre continuare su questa strada”, ha spiegato il numero uno dell’Eurotower. “Le tempistiche fallimentari” influiscono negativamente sugli investimenti. “Per completare una causa in Italia ci vogliono cinque anni, in Germania e in Spagna uno”, ha proseguito il presidente della Bce. Nel corso del suo intervento, Mario Draghi ha citato alcuni studi che stimano un aumento dall’8% al 12% della dimensione media delle imprese con un dimezzamento dei tempi della giustizia civile.

 

Scrivi una replica

News

Calcio, è morto Diego Armando Maradona

L’ex calciatore del Napoli e della nazionale argentina Diego Armando Maradona è morto a causa di un arresto cardiaco. Aveva 60 anni.…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, Mattarella: «Contrastare ogni forma di sopraffazione, di imposizione e di abuso»

«Spezzare la catena della violenza contro le donne significa contrastare ogni forma di sopraffazione, di imposizione e di abuso». Così il presidente della Repubblica, Sergio…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «La scuola va riaperta appena possibile»

«La scuola va riaperta appena possibile». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo in occasione di una conferenza stampa a Palma di…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa-Iran, Rohani auspica «nuovo cammino»

L’amministrazione Biden dovrà «compensare le politiche sbagliate» di quella precedente. È l’auspicio del presidente iraniano, Hassan Rohani, secondo il quale solo in questo caso «Teheran…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia