Evasione fiscale: crescono le entrate da attività di controllo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Evasione fiscale: crescono le entrate da attività di controllo

evasione-fiscaleNonostante i dati relativi alle entrate tributarie dei primi mesi del 2015 non siano particolarmente significativi (+1,9% per le imposte dirette, -4,7% per quelle indirette e -0,8% per quelle da giochi) anche per la mancanza, in questo periodo dell’anno, di scadenze specifiche, c’è una voce nella relazione diffusa dal Ministero dell’Economia che è senza dubbio degna di nota: quella relativa alle entrate da attività di accertamento e controllo.
Nel bimestre gennaio-febbraio il gettito derivante dalla lotta all’evasione è infatti aumentato del 32%,6% rispetto allo stesso periodo del 2014: 727 milioni di euro in più rispetto ad un anno fa. Merito anche dell’azione di contrasto svolta dalla Guardia di Finanza.
Secondo il Rapporto annuale , nel corso del 2014 le Fiamme Gialle hanno scoperto ottomila evasori totali e 13 mila responsabili di reati fiscali, sequestrando beni legati a reati tributari pari a un miliardo e duecento milioni di euro.
Per quanto riguarda i reati contro la pubblica amministrazione, la Guardia di Finanza ha denunciato qualcosa come 3.700 responsabili e, in seguito al controllo degli appalti pubblici, ha effettuato 933 denunce per irregolarità. In totale gli appalti sui quali sono stati effettuati i controlli valevano 4,6 miliardi di euro, dei quali 1,7 miliardi risultati assegnati irregolarmente.
Le frodi ai finanziamenti pubblici e al welfare venute alla luce in seguito alle indagini sono pari a 1,5 miliardi di euro, mentre sfiorano i 2,6 miliardi gli sprechi. In questo senso i sequestri alla criminalità organizzata nel corso degli scorsi dodici mesi hanno raggiunto un valore di quattro miliardi di euro.
Dall’attività di controllo sono poi state rilevate numerose truffe ai danni dell’Unione europea. In questo caso le denunce sono scattate nei confronti di 2.980 persone, accusate di aver richiesto e percepito fraudolentemente contributi per oltre 666 milioni di euro.
Ben nel 33% dei casi, dunque uno ogni tre, i controlli nell’ambito dei giochi ha portato a scoprire irregolarità. Nel dettaglio si parla di quasi diecimila controlli che hanno fatto emergere 3.343 violazioni. In seguito ai controlli le Fiamme Gialle hanno così potuto denunciare quasi undicimila persone e sequestrare, oltre alle apparecchiature, anche 205 immobili e quasi due milioni di euro.

(articolo pubblicato l’8 aprile 2015 su Tgcom24)

 

Scrivi una replica

News

Oms: «Il Covid è ancora un’emergenza sanitaria internazionale»

Il Covid «continua a costituire un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale». Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità, nel rapporto…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2022 in 29 città italiane superati i limiti giornalieri di PM10

«Nel 2022, 29 città su 95 hanno superato i limiti giornalieri di PM10». Lo denuncia Legambiente, con il report “Mal’Aria di città 2023: cambio di…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inflazione, Giorgetti: «Il tessuto economico tiene»

«L’attuale scenario internazionale è caratterizzato ormai da da diversi mesi da un’inflazione diffusa, eccezionalmente elevata e persistente, che sta esercitata grande pressione sulle famiglie e…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania: nel quarto trimestre Pil in diminuzione (-0,2%)

Nel quarto trimestre, il Prodotto interno lordo tedesco è diminuito dello 0,2% su base trimestrale. Lo rende noto Destatis, l’Ufficio federale di statistica, diffondendo una…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia