Pil in crescita nel secondo trimestre | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pil in crescita nel secondo trimestre

crisi-economica3Nel secondo trimestre del 2015, l’economia italiana è cresciuta sia rispetto ai primi tre mesi dell’anno sia rispetto allo stesso periodo del 2014. Lo rende noto l’Istat attraverso la diffusione di un comunicato. “Nel secondo trimestre del 2015 – rileva l’Istituto nazionale di statistica, riferendo le stime preliminari – il Prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% nel confronto con il secondo trimestre del 2014”. “Il secondo trimestre del 2015 ha avuto lo stesso numero di giornate lavorative del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al secondo trimestre del 2014”, osserva l’Istat. “La variazione congiunturale – spiega l’Istituto di statistica nel comunicato – è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell’agricoltura, di un aumento nei servizi, e di una variazione nulla nell’insieme dell’industria (industria in senso stretto e costruzioni)”. “Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta”. “Nello stesso periodo – nota infine l’Istat, confrontando la performance dell’economia italiana con quella statunitense e britannica – il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,6% negli Stati Uniti e dello 0,7% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,3% negli Stati Uniti e del 2,6% nel Regno Unito”.
Come vanno le cose nelle principali economie europee? Potevano andare meglio, almeno stando alle previsioni degli analisti. Ecco qualche esempio.
Nel secondo trimestre il Pil della Germania, dove – secondo il ministero dell’Economia tedesco – il sentiment economico delle imprese rimane buono nonostante le trattative tra Atene e i creditori internazionali in corso e la volatilità sui mercati azionari cinesi, è cresciuto dello 0,4% rispetto ai tre mesi precedenti. Inferiore alle attese degli analisti che prevedevano una crescita (lievemente) superiore, pari allo 0,5%. Su base annua, invece, l’economia è cresciuta dell’1,6% dopo il 1,2% del primo trimestre.
Nel secondo trimestre, l’economia francese non è cresciuta: il dato sul Pil è rimasto invariato rispetto a quello relativo ai tre mesi precedenti. Deluse, dunque, le previsioni degli esperti che avevano stimato una crescita dello 0,2%. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dell’1%.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Speranza: «Da gennaio, via alla campagna vaccinale»

In Italia, la campagna vaccinale contro il coronavirus inizierà a gennaio. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, illustrando al Senato la strategia…

2 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Biden: «Con la Cina, non farò mosse immediate»

«La migliore strategia per la Cina, credo, è quella che mette tutti i nostri alleati sulla stessa lunghezza d’onda. Sarà una delle principali priorità per…

2 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Hong Kong, Wong condannato a 13 mesi di carcere

Joshua Wong, tra i principali leader del movimento pro democrazia di Hong Kong, è stato condannato a 13 mesi e mezzo di carcere per aver…

2 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libri. «Piovono bombe», un gioco di incastri nell’ultimo romanzo di Iannaccone

L’autore ne parlerà giovedì 13 dicembre in diretta streaming La crisi siriana sullo sfondo, ma anche la ricerca del successo. Nello specifico quello in ambito…

2 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia