Pressione fiscale sul lavoro troppo elevata | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pressione fiscale sul lavoro troppo elevata

impresaSpostare il carico fiscale su consumi, immobili e donazioni riducendo la pressione sul lavoro. Questa la strada alternativa che la Commissione europea indica all’Italia (ma non solo, anche a Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Ungheria e Finlandia), intimandola di alleggerire gli oneri fiscali complessivi sul lavoro.
Nel nostro Paese l’aliquota fiscale implicita e il cuneo fiscale sul salario medio sono, infatti, fin troppo elevati rispetto alla media europea. Stando al rapporto della Commissione Ue, Riforme fiscali negli Stati membri dell’Ue, l’aliquota fiscale implicita (ovvero, come spiega il Mef, “il rapporto tra le imposte e contributi sociali che colpiscono i redditi da lavoro dipendente e l’ammontare complessivo dei redditi da lavoro derivati dalla contabilità nazionale”), al 2012, era pari al 42,8%, contro il 36,1% della media europea e il 38,5% dell’Eurozona. Un dato che pone all’Italia la maglia nera insieme al Belgio.
Per quanto riguarda invece il cuneo fiscale (per dirla sempre con le parole del Ministero dell’Economia: “La differenza tra il costo sostenuto dal datore di lavoro e la retribuzione netta percepita dal lavoratore”), in Italia, quello sul salario medio, si è attestato al 48,2% nel 2014. Un dato, anche in questo caso, al di sopra della media europea (43,4%) e di quella dell’Eurozona (46,5%), ma più o meno simile, appunto, a quello di Francia e Belgio.
Da qui appunto la strada consigliata dalla Commissione: spostare la tassazione su altre voci. Nel nostro Paese, si ricorda nel Rapporto, il gettito dell’Iva, per esempio, è addirittura troppo inferiore rispetto alla media Ue e dell’Eurozona: il 36,8% contro il 48,1% dell’Ue e il 48% dell’area della moneta unica. La causa? Secondo la Commissione “le esenzioni, le aliquote ridotte e l’evasione”.
L’Ue suggerisce poi, come seconda strada, di spostare la tassazione sugli immobili in quanto tassare le proprietà immobiliari ha “effetti negativi limitati sulla crescita rispetto alla tassazione del reddito”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, oltre 176 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus a livello globale hanno superato oggi la soglia dei 176 milioni, stando al bollettino aggiornato della Johns Hopkins University. Secondo l’università…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «Infondate accuse americane su cyberattacchi»

Per Joe Biden la Russia rappresenta una nuova sfida. Vladimir Putin “risponde”, in un’intervista a Nbc che le accuse americane secondo cui hacker russi o…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina: “Dal G7 ingerenza, bugie e accuse infondate”

“Bugie, voci e accuse infondate nel corso del club dei Sette Grandi del mondo”. Lo ha affermato l’ambasciata della Cina nel Regno Uniti. “Il G7…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, da oggi 40 milioni di persone in zona bianca. Draghi: “Quarantena per arrivi da Gb in caso di aumento contagi”

Dalla giornata di lunedì 14 giugno 40milioni di persone si troveranno in zona bianca, tornando cosi gradualmente ad una vita normale, mantenendo comunque mascherine e…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia