Su gli investimenti destinati alle start up | T-Mag | il magazine di Tecnè

Su gli investimenti destinati alle start up

Start UPGli ultimi dati del ministero dello Sviluppo economico – soltanto nel 2015 sono nate 1.500 start up innovative – sono senza dubbio positivi e fanno il paio con quelli che certificano l’incremento degli investimenti nelle start up registrato nel corso degli ultimi mesi in Italia.
Secondo l’Osservatorio Start up Hi-tech, condotto dalla School Of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con Italia StartUp, gli investimenti stimati complessivamente per il 2015 cresceranno dell’11% rispetto all’anno precedente, toccando i 133 milioni di euro.
Una volta confermato, il dato relativo al 2015, che in particolare certifica una crescita di fiducia da parte degli investitori privati, andrà accolto comunque con il giusto entusiasmo: sul fronte degli investimenti dedicati alle start up, il gap con il resto dei principali Paesi europei è ancora ampio. Anche troppo, forse. Nel 2014 gli investimenti istituzionali in incubatori aziendali in Germania e Francia sono stati circa dieci volte superiori a quelli registrati in Italia: 63 milioni contro 510 e 624 milioni di euro.
Eppure investire nelle start up innovative potrebbe essere una delle soluzioni per rilanciare il sistema imprenditoriale italiano. Innovare significa anche rendere la propria impresa più competitiva, requisito fondamentale per reggere l’urto della concorrenza e incentivare la creazione di nuova occupazione.
Ed è proprio il contributo offerto sul fronte occupazionale dalle start up ad essere difficilmente trascurabile: dati alla mano, le start up impiegano un numero crescente di lavoratori. Tra settembre 2014 e giugno 2015, secondo le statistiche diffuse di recente dal ministero dello Sviluppo economico, il numero delle persone coinvolte nelle start up sono passate da 13 mila a 23.500 unità (+80%).
Inoltre quasi una start up su quattro i lavoratori con meno di 35 anni sono la maggioranza e nel 44,6% dei casi c’è almeno una donna nella compagine societaria.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Stati Uniti pensano a nuove misure per i viaggi

Gli Stati Uniti starebbero pensando a nuove misure per chi viaggia all’estero, in seguito ai timori sulla variante Omicron del coronavirus. Secondo il Washington Post,…

1 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Von der Leyen: “E’ tempo di discutere sull’obbligo vaccinale”

“Fino a due o tre anni fa non lo avrei mai pensato ma è tempo di discutere sull’obbligo vaccinale”. Lo ha detto la presidente della…

1 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Omicron, Ue: “Non sappiamo tutto ma abbastanza da preoccuparci. E’ una corsa contro il tempo”

“Ringrazio il Sudafrica per la velocità con cui ci hanno avvertiti su Omicron. Ci hanno dato l’opportunità di agire velocemente. Ogni giorno conta in questa situazione. L’Oms…

1 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Honduras, Stati Uniti si congratulano con Xiomara Castro

Gli Stati Uniti, attraverso le parole del Segretario di Stato, Antony Blinken, si sono congratulati con la candidata presidenziale del Partito Libertad y Refundacion, Xiomara…

1 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia