Sofferenze bancarie di nuovo in crescita | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sofferenze bancarie di nuovo in crescita

bancaL’ABI, l’Associazione bancaria italiana, ha certificato una nuova crescita dello stock di sofferenze lorde e nette a novembre. Dopo il calo – il primo registrato dal 2008 ad oggi – rilevato tra ottobre e settembre.
A novembre le sofferenze – ovvero i crediti per i quali la riscossione è incerta, a causa dello stato di insolvenza dei soggetti debitori – sono cresciute nuovamente dopo il calo registrato tra settembre ed ottobre 2015, quando erano diminuite per la prima volta dal 2008, scendendo da 200,4 miliardi a 199. A novembre quelle lorde sono passate a 201 miliardi dai 199 di ottobre – pari al 10,4% degli impieghi, invariato rispetto al mese precedente – e quelle nette a 88,8 miliardi da 87,2: il 4,89% degli impieghi (+0,4% rispetto ad ottobre).
L’aumento delle sofferenze rischia di ripercuotersi negativamente sull’ammontare complessivo dei prestiti concessi dagli istituti di credito: le sofferenze impediscono alle banche di stimare le perdite effettive, che andranno iscritte nel bilancio, rendendole più caute nel concedere nuovi finanziamenti ad imprese e famiglie. Secondo il Fondo monetario internazionale, un’eventuale cancellazione delle sofferenze bancarie dai bilanci degli istituti di credito italiani genererebbe 130 miliardi di nuovi prestiti.
Uno studio congiunto ABI-CERVED sostiene che le piccole imprese italiane sono quelle che hanno sofferto di più, a partire dal 2007 in poi: le micro-imprese – ovvero quelle che impiegano meno di 10 addetti e un giro d’affari inferiore a 2 milioni di euro – presentano tassi di ingresso in sofferenza doppi rispetto a quelli delle grandi società, che impiegano oltre 250 addetti e fatturano più di 50 milioni di euro.
La cosa non deve lasciare indifferenti: più le imprese di piccole dimensioni soffrono, più la ripresa dell’economia italiana tarderà ad accelerare. Del resto il tessuto imprenditoriale italiano è composto in larga parte da imprese di piccole dimensioni: in Italia le micro-imprese sono 4,2 milioni e rappresentano il 95% del totale (dati ISTAT).

 

Scrivi una replica

News

Di Maio: «Ue monitori consegna vaccini agli Stati membri»

«Recentemente abbiamo avuto difficoltà nelle consegne settimanali di vaccini. Vorrei ricordare la necessità che le aziende produttrici si assumano la piena responsabilità della consegna diretta…

25 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue agli Stati membri: «Scoraggiare tutti i viaggi non essenziali»

La Commissione europea propone che tutti i viaggi non essenziali siano «fortemente scoraggiati finché la situazione epidemiologica non sia migliorata considerevolmente». Una situazione che dovrebbe…

25 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio a Ue: «La morte di Regeni è una ferita anche europea»

«Gentili colleghi, oggi ricorre l’anniversario della scomparsa di Giulio Regeni. Il suo barbaro omicidio è una ferita ancora aperta in Italia, ma oggi sono qui…

25 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 99milioni di casi nel mondo

I casi di Covid-19 nel mondo hanno superato quota 99milioni. Le vittime, invece, sono oltre 2milioni.…

25 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia