Quanto tempo ci vuole per trovare un impiego | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quanto tempo ci vuole per trovare un impiego

di Mirko Spadoni

lavoro_disoccupazioneLa disoccupazione di lunga durata non è un problema di poco conto – quanto più a lungo le persone restano escluse dal mercato del lavoro, tanto più difficile è che vengano nuovamente assunte – con cui fanno i conti molti Paesi.
Secondo l’ISTAT, in Italia i disoccupati di lunga durata – ovvero tutte quelle persone alla ricerca di un posto di lavoro da almeno un anno – sono 1 milione e 555 mila. Eppure, dopo l’aumento ininterrotto registrato nel periodo compreso tra il 2008 e il 2014, nel terzo trimestre 2015 il tasso della disoccupazione di lunga durata è diminuito, passando dal 62,4% di un anno prima all’attuale 58,1%.
Naturalmente quella italiana non è l’unica economia alle prese con la disoccupazione di lunga durata: nell’Unione europea i disoccupati alla ricerca di un impiego da oltre dodici mesi sono 12 milioni (vale a dire il 5% della popolazione attiva) e oltre il 60% dei quali è disoccupato da più di due anni. Del resto quella condotta da molti disoccupati è spesso una ricerca infruttuosa: in Europa, uno su cinque si scoraggia ed entra a far parte ufficialmente della popolazione inattiva.
D’altronde la ricerca di un impiego difficilmente si conclude in modo rapido e, secondo una ricerca della società di consulenza Boston Consulting Group – il Jobs Trend Surveys 2015 –, la sua durata è strettamente connessa ai ritmi di crescita del Paese dove viene condotta. Nelle economie dove il Prodotto interno lordo cresce ad un ritmo superiore al 2% annuo, passano mediamente circa 11 settimane tra l’avvio della ricerca e la formulazione dell’offerta per un posto di lavoro. Nei Paesi caratterizzati da tassi di crescita inferiori, il discorso prende una piega diversa: in Italia ne occorrono circa 20 contro le 13 della Germania, le 17 della Francia e le 13 degli Stati Uniti. In India ne servono solo nove.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia