Corruzione, Italia 61 esima nella classifica di Trasparency International | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corruzione, Italia 61 esima nella classifica di Trasparency International

L’Italia è al 61esimo posto della graduatoria mondiale del Rapporto sulla corruzione della pubblica amministrazione pubblicato da Transparency International, che classifica i Paesi dal meno al più corrotto. Con un punteggio di 44 punti su 100, il nostro Paese è al pari di Lesotho, Senegal, Sudafrica e Montenegro. Tra i 28 paesi dell’Unione europea, soltanto la Bulgaria – 69 esima, con 41 punti – fa peggio di noi. Secondo Trasparency International, il paese meno corrotto al mondo è la Danimarca (91 punti), davanti a Finlandia (90) e Svezia (89). I paesi più corrotti in assoluto sono Somalia e Corea del Nord, con 8 punti.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Fauci: «La mancanza di sincerità e di fatti è costata vite umane»

«La mancanza di sincerità e di fatti sul fronte della pandemia è costata molto probabilmente vite umane». Lo ha detto il virologo statunitense, Anthony Fauci,…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Recovery Fund, Conte: «Ha una valenza trasformativa per il Paese»

«Questo piano ha una valenza trasformativa per il Paese». Lo avrebbe detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con i sindacati sul…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Bankitalia: «Nel 2020 è cresciuta notevolmente la quota di imprese che usano lo smart working»

Nel 2020, complici le misure restrittive introdotte a causa dell’emergenza sanitaria, la quota delle imprese che hanno fatto ricorso allo smart working è cresciuta in…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’indice Rt è sceso a 0,97 dopo cinque settimane in aumento

Nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2020 e il 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11),…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia