La spesa per i prodotti tecnologici nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

La spesa per i prodotti tecnologici nel 2016

smartphone_telefoniaPer la prima volta in cinque anni, nel 2016 la spesa complessiva per PC, tablet e cellulari diminuirà a livello globale. Ma il calo non riguarderà i telefonini.
Secondo la società di ricerca Gartner – che per il 2016 stima una riduzione della spesa complessiva per PC, tablet e cellulari a livello mondiale dello 0,5% –, il settore dei telefonini dovrebbe restare immune dal calo e continuare a crescere.
La cosa non dovrebbe stupire, però. Il settore della telefonia mobile è trainato dall’alta domanda proveniente dai Paesi emergenti, dove i consumatori sono pronti a dotarsi di uno smartphone: secondo le stime di Gartner, tra i cellulari che verranno venduti nel 2016 otto su dieci saranno “smart”.
Il discorso prende una piega diversa per i personal computer, per i quali si prevede una speranza di ripresa non prima del 2017.
Se confermate, le stime di Gartner certificheranno un’inversione di tendenza del mercato di PC, tablet e cellulari, dopo anni di crescita costante. Anche durante la crisi economica, caratterizzata da un calo generalizzato dei consumi, la spesa per i prodotti tecnologici è stata piuttosto consistente e in crescita.
In tal senso, l’Italia non ha rappresentato un’eccezione. Secondo il 49esimo rapporto del CENSIS, nel 2014 la voce “telefonia” ha raggiunto i 26,8 miliardi di euro: in crescita del 145,8% rispetto al 2007. Un balzo in avanti notevole, specialmente se si considera il calo complessivo dei consumi registrato nello stesso arco temporale (-7,5%).
Ma la spending review domestica degli italiani non ha riguardato nemmeno i PC: sempre secondo il CENSIS, tra il 1995 e il 2014 la spesa per computer e accessori è cresciuta del 301,4%.
Quanto certificato dal rapporto CENSIS – l’aumento della spesa per telefonini e PC negli ultimi anni – ha trovato riscontro anche in altre analisi: stando ai risultati di un’indagine dell’Ufficio Studi Confcommercio, quella relativa agli apparecchi telefonici è stata una delle voci di consumo più dinamica durante il 2015 (+7%).

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Spadafora: «Fino a mille spettatori agli eventi sportivi all’aperto»

«Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, formalizzato accordo tra la Commissione europea e Sanofi-Gsk per 300 milioni dosi di vaccino

È stato formalizzato l’accordo tra la Commissione europea e il duo Sanofi–GSK, due case farmaceutiche europee – la prima è francese, britannica la seconda –,…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

M5s, espulso il deputato Marco Rizzone

Il Movimento 5 stelle ha espulso il deputato Marco Rizzone. Lo ha annunciato il M5s, con un post scriptum che accompagna un post, pubblicato sul…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, TikTok vietata dal 20 settembre

Il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha emesso un ordine che impedisce a chi si trova negli Usa di scaricare le app TikTok e…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia