I risultati trimestrali delle aziende tecnologiche | T-Mag | il magazine di Tecnè

I risultati trimestrali delle aziende tecnologiche

Facebook-on-Nasdaq-CroppedFacebook continua a crescere, Apple mette a segno un nuovo record di utili ma cominciano a rallentare le vendite di iPhone, PayPal risponde bene dalla scissione da eBay, che però registra però un calo degli utili. Questi i principali risultati trimestrali di alcuni tra i più grandi colossi hi-tech.
Nel quarto trimestre il colosso di Mark Zuckerberg ha battuto le attese sia per quanto riguarda gli utili che i ricavi. Per la prima volta gli utili hanno superato la soglia del miliardo di dollari attestandosi a 1,56 miliardi dollari, il 46% in più rispetto ai 701 milioni dello stesso periodo del 2014. Il giro d’affari ha toccato i 5,84 miliardi di dollari, mettendo a segno un +52% rispetto ai 3,85 miliardi dello stesso periodo del 2014. Anche i ricavi da pubblicità battono le attese: 5,64 miliardi di dollari contro i 5,15 miliardi previsti.
Il trimestre più significativo per Apple, perché interessato dal periodo natalizio, è stato nuovamente da record per la Apple, ma le vendite complessive di iPhone, in rallentamento per la prima volta, fanno presupporre agli analisti il primo calo di vendite vero e proprio per il prossimo trimestre. Lo stesso Tim Cook (l’amministratore delegato del colosso di Cupertino) si attende un calo.
Al di la di tutto, nel periodo preso in considerazione delle analisi, gli utili netti dell’Apple sono arrivati a toccare i 18,361 miliardi di dollari, in progresso dell’1,8% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. I ricavi totalizzati dall’azienda sono stati di 75,872 miliardi, in crescita del+1,7% rispetto ai 74,599 miliardi del quarto trimestre del 2014. Per il primo trimestre del 2016 (il secondo fiscale dell’anno per il gigante hi-tech) da Cupertino di aspettano ricavi di circa 52 miliardi di dollari (contro i 55 miliardi indicati dagli analisti). Gli iPhone venduti nel trimestre sono stati 74,779 milioni, contro i 74,468 milioni di un anno fa e i 75,5 milioni attesi in precedenza.
Ad appena due trimestri dalla scissione da eBay, PayPal sta già mostrando di brillare di luce propria: gli utili sono stati pari a 367 milioni di dollari, superiori del 28% rispetto ai 286 milioni del 2014. I ricavi si sono invece cresciuti del 17% passando dai 2,19 miliardi dello scorso anno ai 2,56 dell0ultimo trimestre del 2015. Nel complesso gli utenti attivi, grazie ai 6,6 milioni aggiungi tra ottobre e dicembre, sono saliti a 179 milioni di unità.
EBay invece? La baia del commercio elettronico ha riportato, nel periodo considerato un calo degli utili netti del 53,3%, scendo da 1,02 miliardi del 2014 a 477 milioni di dollari. Anche i ricavi sono scesi, arretrando si un milione di dollari, portandosi a 2,322 miliardi di dollari. Tra le cause principali, gli analisti indicano l’apprezzamento del dollaro sull’euro.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Fauci: «La mancanza di sincerità e di fatti è costata vite umane»

«La mancanza di sincerità e di fatti sul fronte della pandemia è costata molto probabilmente vite umane». Lo ha detto il virologo statunitense, Anthony Fauci,…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Recovery Fund, Conte: «Ha una valenza trasformativa per il Paese»

«Questo piano ha una valenza trasformativa per il Paese». Lo avrebbe detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con i sindacati sul…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Bankitalia: «Nel 2020 è cresciuta notevolmente la quota di imprese che usano lo smart working»

Nel 2020, complici le misure restrittive introdotte a causa dell’emergenza sanitaria, la quota delle imprese che hanno fatto ricorso allo smart working è cresciuta in…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’indice Rt è sceso a 0,97 dopo cinque settimane in aumento

Nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2020 e il 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11),…

22 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia