I numeri delle Agromafie in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

I numeri delle Agromafie in Italia

Agroalimentare-2Sono ben 26.200 i terreni che in Italia sono in mano ad individui condannati in via definitiva per reati come l’associazione a delinquere di stampo mafioso o la contraffazione.
Un numero elevatissimo – spiega la Coldiretti nel Rapporto Agromafie, realizzato in collaborazione con Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare – reso possibile dalle difficoltà italiane legate ai tempi e alla confusione che girano intorno alle procedure di confisca e riassegnazione.
La quota maggiore di questi terreni si trova nel Sud d’Italia, con in testa la Sicilia (il 53,5%) e a seguire Calabria (con il 17,6%), Puglia (9,5%) e Campania (8%). Quote inferiori di terreni confiscati sono state registrate invece in Sardegna, con il 2,3%; in Lombardia, 1,6%; Basilicata, 1,5%; e in Piemonte (1,3%), mentre tutte le altre regioni si piazzano sotto l’1%.
Ma questo è solo uno degli scenari che emergono dal Rapporto. Secondo l’analisi, le associazioni mafiose e camorristiche – attraverso le truffe, le estorsioni, il riciclaggio, l’usura, la contraffazione, la minaccia, la violenza e l’appropriazione indebita di attrezzatura e mezzi agricoli – gestiscono un vero e proprio business che ha generato nel solo 2015 ben 16 miliardi di euro, danneggiando gravemente non solo la concorrenza onesta e il libero mercato legale, ma anche l’immagine del Made in Italy stesso, mettendo sul mercato prodotti – in molti casi – di bassa qualità. Sostanzialmente le Agromafie sottraggono all’agroalimentare italiano una cifra compresa tra i 20 ed i 25 miliardi di euro l’anno.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello globale, i contagi hanno superato i 242 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 242.196.787. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Emergenza sanitaria, Speranza: «La sfida contro il Covid è ancora aperta»

«La sfida contro il Covid è ancora aperta». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel suo intervento all’evento “800 anni di carità:…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Mosca: «Speriamo che nostro vaccino ottenga certificazione Ue»

Il Cremlino auspica che il vaccino russo contro il coronavirus sarà presto certificato in Europa, ha riferito il portavoce Dmitry Peskov. «Il lavoro in questa…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Social media, Trump lancia la sua piattaforma

L’ex presidente statunitense, Donald Trump, ha annunciato il lancio della sua nuova piattaforma social, che si chiamerà “Truth”, cioè “verità”. La proprietà sarà invece chiamata…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia