Interessi fino al 25% sui finanziamenti a famiglie e imprese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Interessi fino al 25% sui finanziamenti a famiglie e imprese

bancaA quanto pare il taglio al costo del denaro deciso dalla Banca centrale europea non ha dato ancora gli effetti sperati allo sportello bancario. Secondo una denuncia del Centro studi Unimpresa, infatti, i tassi di interesse praticati dalle banche per i prestiti a famiglie e imprese possono raggiungere il 25%.
Stando allo studio si supererebbe il 24% per gli interessi legati agli scoperti di conto corrente mentre sfiorano il 20% quelli per il credito al consumo, il 9% quelli per mutui e il 16% per gli sconti commerciali sulle fatture.
Entrando più nel dettaglio l’analisi rileva che, per quanto riguarda le imprese, quando le banche concedono anticipi e sconti commerciali alle aziende i tassi medi si aggirano – in media – tra il 4,80%, per importi superiori ai cinquemila euro, e il 9,72% (il limite di usura si attesta al 10% e al 16,15%). Per la cessione dei crediti viene invece applicato un interesse medio del 5,54% per gli importi fino a 50mila euro e del 3,75% per quelli che invece superano tale cifra (secondo il Mef, in questo caso, la soglia di usura si attesta invece al 10,92% e all’8,68%).
I tassi medi registrati sulle aperture di credito in conto corrente sono dell’11,67% per quelli fino a cinque mila euro e al 9,54% per quelli superiori a cinque mila euro (soglia d’usura al 18,58% e al 15,92%), mentre quelli sugli scoperti sono in media del 16,07% e del 14,94%, il primo dato si riferisce agli importi al di sotto dei 1.500 euro, il secondo per quelli al di sopra.
Sul leasing relativo ad autoveicoli e mezzi aeronavali lo studio evidenzia un tasso medio al 6,92% – fino a 25mila euro – e al 6,53% – oltre 25milla euro – (in questo casi la soglia di usura è fissata rispettivamente al 12,65% e al 12,16%). Al 4,47% e al 3,75% si attestano invece i tassi di interesse per i leasing immobiliari. Le percentuali variano in base al tipo di leasing: il primo tasso si riferisce ai leasing a tassi fissi, mentre il secondo per quelli a tasso variabile.
Passando invece ai tassi d’interesse applicati alle famiglie, Unimpresa indica un 12,20% (fino a cinque mila euro) e un 10,99% (oltre i cinquemila euro) per i finanziamenti concessi dietro la cessione del quinto dello stipendio e della pensione e un 12,11% (fino a cinquemila euro) e un 9,68% (oltre i cinquemila euro) per i tassi sui crediti al consumo.
Per i prestiti fino a cinquemila euro, erogati attraverso le carte di credito che permettono acquisti a rate, i tassi di interesse sui attestano invece al 16,44% (soglia d’usura al 24,44%), mentre scende al 13,57% per quelli superiori ai cinquemila euro (soglia al 20,96%). Per quanto riguarda invece i mutui ipotecari lo studio indica interessi al 3,60% per quelli a tasso fisso e del 2,93% per quelli a tasso variabile. Interessi all’11,33%, invece, per i prestiti personali, per i quali la soglia d’usura è fissata al 18,16%.

 

Scrivi una replica

News

Commissione Ue: “Nel 2021 salirà ancora il debito pubblico italiano, ma calerà nel 2022”

Il debito pubblico italiano continua a salire nel 2021 “a causa del protrarsi del sostegno pubblico all’economia, ma poi comincerà a scendere dal 2022”. Lo ha…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, 53 morti per raid israeliani

Si continua ad aggravare il bilancio dei palestinesi rimasti uccisi a Gaza dopo i ripetuti attacchi israeliani, che hanno provocato fin qui 53 morti. Tra…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Commissione Ue: “Pil Italia in rialzo nel 2021 del 4,2%”

“Le vaccinazioni e l’allentamento delle restrizioni stanno aprendo la strada alla forte ripresa dell’economia italiana nella seconda metà del 2021. Gli investimenti sostenuti dall’Ue dovrebbero portare…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, razzo anticarro palestinese centra veicolo israeliano

Un razzo anticarro sparato da Gaza ha centrato un veicolo israeliano che si trovava nei pressi della linea di demarcazione. Lo ha reso noto il…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia