Ue, Eurostat: “Raddoppia il numero dei richiedenti asilo nel 2015” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ue, Eurostat: “Raddoppia il numero dei richiedenti asilo nel 2015”

I richiedenti asilo, che hanno presentato per la prima volta la domanda di protezione internazionale nell’Unione europea nel 2015, sono stati 1.255.000. Lo ha reso noto l’Eurostat – l’Ufficio statistico dell’Unione europea -, sottolineando che lo scorso anno il numero era stato pari a 562.680. “Il numero di siriani in cerca di protezione internazionale è raddoppiato nel 2015 rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 362.800, mentre il numero degli afghani è quasi quadruplicato a 178.200 e quello degli iracheni ha moltiplicato per sette arrivando a 121.500. Questi rappresentano le tre principali cittadinanze dei richiedenti asilo negli Stati membri dell’Ue nel 2015, per più della metà si tratta della prima volta”, ha sottolineato l’Eurostat.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Di Maio: «Il 16 maggio credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco»

«Credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco». Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, riferendosi al 16 maggio, nel corso di un…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cultura, Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”

Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”. Lo ha annunciato il presidente della Giuria, Romano Montroni, comunicandolo al ministro della Cultura, Dario Franceschini,…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, Erdogan: «Scienza è bene comune dell’umanità»

«La scienza è un bene comune dell’umanità, non devono esserci gelosie. Quando sarà pronto, la Turchia condividerà con tutti il suo vaccino contro il Covid-19».…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 414mila nuovi casi in 24 ore in India

Sono stati 414 mila i nuovi casi di coronavirus registrati in India, dove purtroppo ci sono state anche 3.914 decessi.…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia