Live music: nel 2016 un giro d’affari da 750 mln di euro | T-Mag | il magazine di Tecnè

Live music: nel 2016 un giro d’affari da 750 mln di euro

Negli ultimi tre anni, il settore della produzione e dell’organizzazione della musica dal vivo ha registrato una crescita costante. Un giro d’affari che nel 2015 ha conseguito un fatturato di 690 milioni di euro con un +7,8% rispetto all’anno precedente e una previsione stimata per il 2016 intorno ai 750 milioni con una nuova crescita dell’8,7%. Lombardia, Lazio e Veneto sono le tre regioni che si distinguono per il maggior numero di biglietti venduti. Questi sono solo alcuni dei dati della ricerca del Cerved commissionata da Assomusica e presentata in occasione dell’assemblea annuale dell’Associazione italiana organizzatori e produttori spettacoli di musica dal vivo. Uno studio dal quale emerge che la produzione degli spettacoli di musica dal vivo è un comparto vivace e in crescita con interessanti prospettive di sviluppo. Un comparto caratterizzato, però, da una bassa redditività per via degli elevati costi di realizzazione che solo le grandi imprese riescono ad affrontare con quote di reddito rilevanti. Si sono ridotti i margini di guadagno per le imprese di servizi e di piccole dimensioni, segno dell’alto livello di polarizzazione tra i due gruppi d’imprese. Importanti i dati relativi all’occupazione: su un campione di 204 aziende si registrano ben 1.600 unità. Se invece, si prendono in considerazione le 68 imprese di servizi, gli addetti sono molti di più, 2.600. Bisogna sottolineare che i livelli di occupazione sono in buona parte riferiti alle numerose imprese di minori dimensioni che risentono maggiormente l’assenza di una specifica normativa. Durante l’assemblea, il Presidente di Assomusica ha insistito sull’urgenza e sulla necessità di una legge sulla musica dal vivo, una legge fondamentale per poter sviluppare nel migliori dei modi questo comparto in forte espansione. Una legge che potrebbe arrivare entro la fine dell’anno come ribadito dal Direttore Generale dello Spettacolo del Ministero dei Beni Culturali.

 

Scrivi una replica

News

Gas, le riserve di gas in Italia sono piene al 75,38%

Secondo quanto reso noto da Gas Infrastructure Europe (GIE) le riserve di gas in Italia sono piene al 75,38%, contro il 72,4% della media europea.…

10 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

M5s, Conte: «Andremo da soli al voto, perché così ha deciso il Partito democratico»

«Andrà così perché hanno deciso così sin dall’inizio in modo del tutto irrazionale i vertici del Pd. Lo hanno fatto dando anche uno schiaffo agli…

10 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, inflazione all’8,5% a luglio

A luglio l’inflazione degli Stati Uniti si è attestata all’8,5%, contro l’8,7% previsto dagli analisti e il 9,1% di giugno.…

10 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Domino’s ha chiuso i locali in Italia

La nota catena di piazza all’americana, Domino’s, ha chiuso gli ultimi punti vendita rimasti in Italia. Il piano prevedeva l’apertura di 880 negozi entro il…

10 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia