GdF: 2 miliardi di euro i danni erariali nei primi cinque mesi 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

GdF: 2 miliardi di euro i danni erariali nei primi cinque mesi 2016

Ammontano a circa 2 miliardi di euro i danni erariali dovuti agli sprechi e alla cattiva gestione delle risorse pubbliche segnalati dalla Guardia di Finanza tra gennaio e maggio.
Nel bilancio dell’attività dei primi cinque mesi dell’anno, diffuso oggi in occasione della festa per i 242 anni di vita del corpo, le Fiamme gialle rendono noto di avere scoperto 3.300 evasori totali, 840 società “fantasma” costituite per sfuggire al fisco, 220 casi di trasferimento indebito all’estero di redditi societari, e di avere sequestrato patrimoni per 300 milioni di euro. Sul fronte della spesa pubblica, la Gdf ha individuato finanziamenti europei e nazionali richiesti illecitamente per un valore di 360 milioni; ha scoperto 5.500 frodatori, 98 dei quali sono stati arrestati, e 1.850 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione, 118 dei quali finiti agli arresti.
I militari del corpo hanno inoltre sottratto 220 aziende alla criminalità organizzata sequestrando beni e patrimoni per 1,3 miliardi di euro, denunciato 1.000 persone per riciclaggio e 300 per il reato di autoriciclaggio.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, oltre 24milioni di casi negli Usa

Sono oltre 24 milioni i casi registrati da inizio pandemia negli Stati Uniti, dove si contano anche 400mila vittime.…

19 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, 118 nuovi casi in Cina

Sono 118 i nuovi casi di coronavirus registrati in Cina, i cui 106 trasmessi localmente e 12 importati.…

19 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, con coprifuoco alle 18 casi diminuiti del 16%

Le misure restrittive adottate in Francia e il coprifuoco anticipato alle 18 cominciano a dare effetti positivi sulla pandemia. Infatti, il numero di contagi è…

19 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Messico: «Biden riveda riforme sull’immigrazione»

«Il nuovo presidente americano deve rivedere sulle riforme politiche di immigrazione del Paese. Lo ha detto il presidente messicano, Andres Manuel Lopez Obrador, mentre migliaia…

19 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia