Fiducia di consumatori e imprese di nuovo in calo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiducia di consumatori e imprese di nuovo in calo

inflazione_prezzi_consumiA giugno 2016 la fiducia di imprese e consumatori ha registrato nuovamente una battuta d’arresto. Dopo l’aumento di maggio, infatti, la fiducia delle imprese è scesa a 101,2 punti, mentre quella dei consumatori si è confermata in calo, portandosi a 110,2 punti.
Le serie storiche che accompagnano il resoconto dell’Istat mostrano anche in questo caso, come per molti altri indicatori economici italiani, un andamento altalenante: nell’arco dei sei mesi del 2016, infatti, in ben quattro occasioni il dato relativo al clima di fiducia dei consumatori si è mostrato in calo (febbraio a 114,3 punti dai 118,5 di gennaio, ad aprile 114 dai 114,8 di marzo, a maggio 112,5 e a giugno 110,2 punti).
Un andamento migliore è stato invece registrato, in questo primo semestre, per il clima di fiducia delle imprese. Tra gennaio e giugno le contrazioni sono state, infatti, tre: a gennaio su dicembre (da 105,3 a 101,5), a marzo su febbraio (da 103 a 100,4) e a giugno su maggio (da 103 a 101,2).
Osservando più da vicino si può notare come il calo della fiducia dei consumatori sia stato dettato da tutte le componenti della domanda: il clima economico è passato da 135,7 punti a 131,8; quello personale da 105,4 a 103, quello corrente da 109,8 a 108,2 mentre quello futuro da 117,6 a 112,9. Appaiono in continuo miglioramento le attese sulla disoccupazione, cresciute dai 2 punti di gennaio a i 32 dell’ultimo mese preso in considerazione
Diverso l’andamento delle varie voci che compongono il clima di fiducia delle imprese. Agli aumenti che hanno interessato le imprese attive nel settore manifatturiero, da 102,1 a 102,8, e in quello delle costruzioni, da 120,4 a 121,6, si sono contrapposti i cali riportati dalle imprese sei servizi di mercato, da 107,3 a 105, e del commercio al dettaglio, da 101 a 99,7.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18

Il virus continua a costringere i governi ad adottare misure più stringenti per contenere la pandemia: dopo la Cina, che ha imposto il lockdown in…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Paesi Bassi: si è dimesso il governo guidato da Rutte

Il governo olandese si è dimesso. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte, in carica dal 2010. Fatale uno scandalo che ha coinvolto circa 20mila…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia