Fmi: “In Italia i crediti deteriorati frenano la crescita” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fmi: “In Italia i crediti deteriorati frenano la crescita”

“I crediti deteriorati in Italia sembrano stabilizzarsi su livelli elevati. Dall’inizio della crisi sono triplicati a 360 miliardi di euro alla fine del 2015. Il problema è pronunciato soprattutto per le sofferenze, che rappresentano la metà dei crediti deteriorati”. Lo sostiene il Fondo monetario internazionale (FMI) che ha sottolineato come i crediti deteriorati rallentano gli investimenti e la ripresa economica e quindi sono un tema su cui bisogna agire rapidamente.
“Per il Fondo – dice Rishi Goyal, capo della missione del FMI per l’Italia – un intervento pubblico per risolvere le difficoltà delle banche italiane è una delle opzioni in base alle regole esistenti. Stiamo parlando di sostegno del governo in un contesto di emergenza in cui la stabilità finanziaria è a rischio. C’è abbastanza flessibilità nelle regole esistenti per affrontare il problema”.

 

Scrivi una replica

News

Medio Oriente, Hamas propone governo indipendente a Gaza

«È una questione complessa, ci sono ancora divergenze da colmare ma stiamo facendo progressi». Così Biden alla conclusione del vertice Nato sulla guerra in Medio…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2024, le gaffe di Biden preoccupano i dem

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ribadisce ancora una volta che intende proseguire la sua corsa presidenziale. La conferenza stampa di fine vertice Nato,…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Da Nato pericolosa escalation della tensione»

Aumentano le tensioni tra la Nato e la Russia, soprattutto dopo che Stati Uniti e Germania hanno annunciato il dispiegamento, proprio in Germania, di missili…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salute, una cattiva alimentazione costa ad ogni italiano circa 300 euro l’anno

Una cattiva alimentazione costa ad ogni italiano circa 300 all’anno (oltre ai rischi per la salute) e incide sul Prodotto interno lordo europeo, causandone una…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia