Lavoro, Corte Giustizia Ue: “Le ferie non godute vanno retribuite” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Corte Giustizia Ue: “Le ferie non godute vanno retribuite”

“Un lavoratore che ponga fine egli stesso al proprio rapporto di lavoro ha diritto a un’indennità finanziaria se non ha potuto usufruire di una parte o della totalità delle ferie annuali retribuite”. Lo ha deciso la Corte di Giustizia dell’Unione europea (CGUE), pronunciandosi sul caso di un dipendente pubblico austriaco il quale si è visto rifiutare l’indennizzo per le ferie non godute.
La direttiva 2003/88, osserva la Corte, “prevede che ogni lavoratore debba beneficiare di ferie annuali retribuite di almeno quattro settimane e che il diritto alle ferie annuali retribuite costituisce un principio particolarmente importante del diritto sociale dell’Unione”. Esso “è conferito a ogni lavoratore, indipendentemente dal suo stato di salute. Quando cessa il rapporto di lavoro e dunque la fruizione effettiva delle ferie annuali retribuite non è più possibile, la direttiva prevede che il lavoratore abbia diritto a un’indennità finanziaria per evitare che, a causa di tale impossibilità, egli non riesca in alcun modo a beneficiare di tale diritto, neppure in forma pecuniaria”.

 

Scrivi una replica

News

Germania, la Linke entra al Bundestag

Malgrado il 4,9% ottenuto, la Linke (partito di sinistra), entra nel Bundestag grazie ai tre mandati su cinque. Stando alla nuova distribuzione di forze, nella…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Scholz: “La Germania è stabile”

“La Germania è sempre stabile”. Lo ha affermato Olaf Scholz, aspirante cancelliere dell’Spd, in conferenza stampa a Berlino, commentando i risultati delle elezioni e le…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, in Labour nuove regole per la nomenclatura

La riforma del regolamento interno ai Labour che forza il peso della nomenclatura ci sarà. Decisiva per ottenere la vittoria di misura è stata l’adesione…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, vince la Spd ma Cdu non cede. Merkel in carica fino al nuovo governo

Per la prima volta nel dopoguerra, i due maggiori partiti della Germania sono sotto la soglia del 30%. Infatti, il conteggio ufficiale provvisorio della Commissione…

27 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia