La produttività delle multinazionali estere in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

La produttività delle multinazionali estere in Italia

grandi_impreseConfassociazioni – la Confederazione Associazioni Professionali – sottolinea che le imprese estere presenti in Italia sono più produttive delle concorrenti italiane, spiegandone anche il motivo.
Ogni addetto delle multinazionali estere presenti nel nostro Paese – secondo l’ISTAT, nel 2013 erano 13.165 (163 imprese in meno rispetto al 2012) e impiegavano circa 1,2 milioni di addetti – produce un valore aggiunto superiore a quello prodotto da un lavoratore di un’azienda italiana: 69.100 euro contro 57.800 euro (dati ISTAT).
A fare la differenza sarebbero gli investimenti più consistenti messi in campo dalle imprese appartenenti a gruppi stranieri, ma Confassociazioni sostiene anche che la lettura va cercata in una correlazione tra imprese strutturate, di grandi dimensioni, e le caratteristiche gestionali preferite dagli operatori stranieri: secondo l’ISTAT, le controllate estere sono “sensibilmente” più grandi delle imprese a controllo nazionale, in quanto la dimensione media è di 89,1 addetti per le prime rispetto ai 3,5 addetti per le seconde.
Le imprese tedesche e francesi sono quelle che investono di più, destinando agli investimenti rispettivamente il 18 e il 14% del fatturato complessivo. In termini di lavoratori impiegati e di imprese complessivamente presenti sul territorio italiano, l’ISTAT rileva che il primato spetta invece agli Stati Uniti, con 2.172 aziende che danno lavoro a oltre 263 mila addetti.
Particolarmente rilevante è il contributo offerto dalle controllate straniere alla spesa complessiva delle imprese per la ricerca e lo sviluppo, pari al 23% del totale, e agli scambi di merci con l’estero, con quote pari al 26,2% per le esportazioni e al 46,2% per le importazioni.

 

Scrivi una replica

News

Draghi: «Il governo candiderà Roma per ospitare Expo 2030»

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha annunciato che Roma sarà candidata a ospitare Expo 2030. «Si tratta senz’altro di una grande opportunità per lo…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, crisi della benzina fa salire i prezzi ai massimi da 8 anni

Continua la crisi della benzina in Gran Bretagna, dove i prezzi del verde sono arrivati ai massimi da otto anni e il prezzo medio di…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Balzo degli esposti dei clienti contro le banche nel 2020»

«Balzo, nel 2020, degli esposti alla Banca d’Italia su presunti comportamenti anomali di banche e intermediari finanziari, a causa delle “lamentele all’accesso alle misure governative…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Afghanistan, sistema bancario al collasso

Il sistema bancario dell’Afghanistan è vicino al collasso. Questo è l’allarme lanciato alla Bcc dal capo di uno dei maggiori istituti di credito dell’Afghanistan.…

28 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia