Charlie Hebdo ha pubblicato una vignetta sul terremoto che ha colpito il Centro Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Charlie Hebdo ha pubblicato una vignetta sul terremoto che ha colpito il Centro Italia

Nel suo ultimo numero, Charlie Hebdo – il settimanale satirico francese – ha pubblicato una vignetta sul terremoto che ha colpito il Centro Italia, il 24 agosto del 2016, causando la morte di oltre 290 persone. La vignetta, intitolata Terremoto all’italiana, mostra due persone, entrambe ferite: la prima, che ha una vistosa fasciatura ed è insanguinata, è accompagnata da una scritta “Penne al pomodoro”; la seconda presenta delle ustioni e la scritta “Penne gratinate”. La vignetta contiene anche un altro disegno: diverse persone sepolte tra gli strati di alcune macerie e la scritta “Lasagne”. L’agenzia di stampa ANSA osserva che “nella stessa ultima pagina della vignetta sul sisma, il drammatico tema della sciagura in Italia viene affrontato in un colonnino con una serie di battute: “Circa 300 morti in un terremoto in Italia. Ancora non si sa che il sisma abbia gridato ‘Allah akbar’ prima di tremare”.

 

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia