Le imprese agroalimentari colpite dalla contraffazione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le imprese agroalimentari colpite dalla contraffazione

ciboIl governo italiano e Alibaba – la piattaforma cinese di commercio elettronico utilizzata da 430 milioni di consumatori – hanno sottoscritto un accordo per promuovere i prodotti agroalimentari del nostro Paese.
L’intesa intende contrastare anche la diffusione dei cosiddetti “italian sounding” – ovvero tutti quei prodotti che si spacciano per italiani attraverso l’uso di denominazioni geografiche, immagini e marchi che evocano il nostro Paese – e che rappresentano un danno economico per molte imprese italiane.
Un sondaggio condotto dall’istituto di ricerche Format per conto del ministero dello Sviluppo economico (MISE) sostiene che, su mille imprese agroalimentari italiane che impiegano oltre dieci addetti, il 41,8% ha dichiarato di aver subìto almeno una contraffazione dei propri prodotti. Ma l’indagine sottolinea che le aziende con almeno 250 lavoratori sono le più colpite dai falsari.
Difficile sorprendersi, però. Specialmente considerando la portata del fenomeno – i prodotti coinvolti sono diversi (vini, formaggi…) – e il suo giro d’affari. Secondo una ricerca del CENSIS per conto del MISE, soltanto in Italia il valore complessivo dei prodotti alimentari contraffatti nell’ultimo anno ha raggiunto un miliardo di euro.
Un’analisi della Coldiretti stima che circa due prodotti di tipo italiano su tre in vendita sul mercato internazionale che in realtà non hanno nulla a che fare con le imprese agroalimentari del nostro Paese. Il fatturato mondiale dei falsi prodotti Made in Italy ha superato così i 60 miliardi di euro, quasi il doppio dei generi agroalimentari esportati complessivamente dall’Italia nel 2015 (36,8 miliardi di euro circa).

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Johnson:«Missione compiuta»

«Missione compiuta». Così Boris Johnson saluta il quinto anniversario dello storico referendum del 2016, che sancì l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea.…

23 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, variante Delta Plus rilevata in tre Stati dell’India

La variante Delta plus del coronavirus, è stata rilevata in tre Stati differenti dell’India: Maharashtra, Kerala e Madhya Pradesh.…

23 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca:«Con Europa situazione esplosiva, allentare le tensioni»

«Nel complesso la situazione in Europa è esplosiva e richiede misure specifiche per la de-escalation. La parte russa ha proposto una serie di misure. Per…

23 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Draghi: «Accelerare su vaccinazione per fronteggiare varianti»

«Ad oggi, nell’Unione Europea più di metà della popolazione adulta ha ricevuto almeno una dose di vaccino. In Italia la quota è quasi del 60% e circa…

23 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia