I consumi cresceranno nel 2016? | T-Mag | il magazine di Tecnè

I consumi cresceranno nel 2016?

Tuttavia la crescita stimata nel Rapporto COOP 2016 sarà lieve e riconducibile ad alcune “condizioni forse irripetibili”

spesa_consumi_famiglieIl prossimo biennio dovrebbe essere particolarmente positivo per i consumi degli italiani. Il Rapporto COOP 2016 – redatto dall’Ufficio studi dell’Associazione nazionale cooperative di consumatori-COOP, con il contributo di REF, Nielsen, IRI, GFK, Demos, Nomisma e Ufficio studi Mediobanca – sostiene che i consumi degli italiani cresceranno tanto quest’anno (+0,6%) quanto il prossimo (+0,9%).
Oltre ad essere particolarmente lieve, la crescita è riconducibile da alcune “condizioni”. Il rapporto ne elenca alcune, definendole “forse irripetibili”: le misure adottate dal governo, le concessioni europee, la caduta dell’inflazione e del prezzo del petrolio.
I consumi dovrebbero crescere nel prossimo biennio, dopo anni particolarmente difficili. L’incertezza della crisi economica ha indotto infatti i consumatori italiani ad essere più attenti su quanto e su cosa spendere.
Secondo un’analisi di Federconsumatori, tra il 2012 e il 2015 si è verificata una riduzione complessiva della spesa delle famiglie italiane di 72,2 miliardi di euro, pari a un calo del 10,2%.
Uno studio di Confesercenti diffuso nel marzo scorso stima che dal 2007 la spesa media delle famiglie italiane è diminuita di 855 euro, passando dai 23.737 euro del 2007 agli attuali 22.882 euro l’anno. Secondo Confesercenti, la spending review domestica ha riguardato principalmente alcuni prodotti alimentari (carne, pesce, pane…) piuttosto che altri – il rapporto osserva che dal 2007 ad oggi è cresciuto il consumo di frutta e ortaggi – e la spesa per il tempo libero.

 

Scrivi una replica

News

Usa-Germania, incontro Biden-Merkel il 15 luglio

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel alla Casa Bianca il prossimo 15 luglio. Lo ha riferito il portavoce…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Ad aprile, prestiti a famiglie, settore privato e società non finanziarie in crescita»

Ad aprile, i prestiti al settore privato, alle famiglie e alle società non finanziarie sono aumentati. Lo rende noto la Banca d’Italia, riferendo i dati…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia: la Banca centrale russa ha alzato i tassi

La Banca di Russia, la banca centrale russa, ha aumentato i tassi dello 0,5%, alzando il costo del denaro al 5,5%. Confermate le previsioni degli…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito: ad aprile, frena la produzione industriale

Ad aprile, la produzione industriale britannica ha registrato un calo inatteso. Lo comunica l’Office National of Statistics, l’ufficio nazionale di statistica britannico, riferendo un calo…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia