Tornano a scendere le vendite al dettaglio a luglio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Tornano a scendere le vendite al dettaglio a luglio

Il calo congiunturale registrato a luglio è il primo dopo mesi di aumenti, l’ultima flessione si registrò infatti a marzo (-0,7%)

consumi2Per il mese di luglio l’Istat ha rilevato una flessione congiunturale delle vendite al dettaglio. Una contrazione che ha interessato sia il valore che i volumi e che rappresenta la diretta conseguenza del calo delle vendite di generi non alimentari. Anche il confronto tendenziale mostra una variazione negativa.
Più precisamente l’Istituto nazionale di statistica indica un calo delle vendite dello 0,3% tra giugno e luglio, dettato – come anticipato – dal -0,5% che ha interessato il valore delle vendite di prodotti non alimentari e dal -0,4% dei volumi. Al contrario, i beni alimentari segnano un progresso dello 0,3% per il valore e dello 0,1% per i volumi. Dalle serie storiche si nota come il calo congiunturale registrato a luglio sia il primo dopo mesi di aumenti, l’ultima flessione si registrò infatti a marzo (-0,7%).
Nonostante la flessione rispetto al mese precedente, il dato dell’intero trimestre mostra comunque una crescita: nel periodo maggio-luglio il valore delle vendite al dettaglio è aumentato dello 0,2% rispetto al periodo precedente (febbraio-aprile). Stabili, invece, i volumi.
Rispetto allo stesso mese dello scorso anno le vendite hanno invece riportato un calo dello 0,2% del valore (+0,5% quelle di generi alimentari e -0,6% i non alimentari) e dello 0,8% dei volumi (alimentari -0,1% e non alimentari -1,1%), mentre per il periodo gennaio-luglio 2016 sullo stesso arco di tempo dello scorso anno l’Istat ha rilevato due andamenti contrastanti: il valore è aumentato dello 0,2% (rispettivamente +0,5% e +0,1%) a fronte di un calo dei volumi dello 0,2% (+0,4% e -0,6%).
Analizzando le forme distributive si osserva un aumento tendenziale dell’1,1% (+0,6 gli esercizi non specializzati e +4,1% per quelli specializzati) delle vendite attraverso la grande distribuzione, mentre le imprese operanti su piccole superfici registrano un calo dell’1,2%.

 

Scrivi una replica

News

Israele, no della Knesset alla creazione di uno Stato palestinese

Dalla Knesset è arrivato l’ok alla risoluzione che respinge la possibilità di creazione di uno Stato palestinese. «Non c’è pace né sicurezza per nessuno senza…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Russia mai stata minaccia per nessuno nell’UE»

«La Russia non è mai stata una minaccia per nessuno all’interno dell’Unione europea e in Ucraina stiamo difendendo semplicemente i nostri interessi in una situazione…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Onu: Entro 60 anni la popolazione mondiale raggiungerà i 10,3 miliardi di persone

Entro 60 anni, la popolazione globale toccherà il picco, passando dagli attuali 8,2 miliardi di persone a 10,3 miliardi. Lo sostiene l’ultimo rapporto “World Population…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Energia, le rinnovabili hanno superato le fonti fossili

Nel primo semestre del 2024, in Italia, la produzione elettrica da fonti rinnovabili è cresciuta del 27,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, superando la…

18 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia