Giù la fiducia dei consumatori. Sale quella delle imprese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giù la fiducia dei consumatori. Sale quella delle imprese

A settembre, stando alle rilevazioni dell’Istat, l’indice che misura la fiducia dei consumatori italiani è passato a 108,7 punti dai 109,1 di agosto. Per le imprese cresce da 99,5 a 101

spesa_consumi_famiglieAncora una volta l’Istat ha registrato un calo della fiducia dei consumatori, legato in larga parte alla flessione del clima personale e corrente, mentre lievi miglioramenti hanno interessato il clima economico e futuro. Migliora invece la fiducia delle imprese che, dopo la flessione registrata ad agosto, ha messo a segno una nuova crescita.
In particolare, a settembre l’Istituto nazionale di statistica ha registrato una diminuzione di 0,4 punti dell’indice che misura la fiducia dei consumatori italiani, passato quindi dai 109,1 punti di agosto ai 108,7 attuali. Come anticipato, a comportare il calo sono stati soprattutto il clima personale, passato da 103,6 punti a 102,8, e il clima corrente, sceso a 106,8 punti dai 107,2 del mese precedente. Diverso l’andamento del clima economico e di quello futuro, che passano rispettivamente da 125,7 a 128 punti e da 112,2 a 112,8 punti.
In lieve miglioramento si mostrano anche i giudizi sulla situazione economica dell’Italia (da -60 a -53 punti), i giudizi sulla situazione economica della famiglia (da -38 a -37) e le possibilità future di risparmio (da -42 a -37), mentre nuovi peggioramenti interessano gli indici che calcolano le attese sulla situazione economica dell’Italia (da -15 a -18), le attese sulla disoccupazione (da 35 a 29), le attese sulla situazione economica della famiglia (da -9 a -10) e le opportunità attuali di risparmio (da 130 a 128 punti).
Passando alle imprese l’Istat evidenzia un aumento dell’indice di fiducia, passato dai 99,5 punti di agosto ai 101 delle ultime rilevazioni. L’indice è stato influenzato positivamente dal buon andamento che ha interessato tutti i raggruppamenti presi in considerazione dall’indagine. La fiducia delle industrie manifatturiere è infatti aumentata da 101,1 a 101,9 punti, quella delle imprese di costruzione da 123,5 a 125,3,quella delle imprese attive nel settore dei servizi di mercato da 102,5 a 103,7, mentre il clima di fiducia delle imprese del commercio al dettaglio è passata da 97,4 a 102 punti.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, rapporto deficit/PIL al 3,2% nel I trimestre

Nel primo trimestre del 2024, il rapporto tra deficit e PIL si è attestato al 3,2% nell’Eurozona e al 3% nell’Unione Europea, registrando una diminuzione…

22 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Si celebra oggi il World Brain Day: la salute del cervello si coltiva quotidianamente

Si celebra oggi il World Brain Day, un evento promosso dalla World Federation of Neurology, che punta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle patologie neurologiche e…

22 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Medio Oriente, confermata dall’Idf la morte di altri due ostaggi israeliani

Due israeliani, ostaggi di Hamas dal 7 ottobre, sono morti. Lo rende noto l’Idf, l’esercito d’Israele, sottolineando che i numero degli ostaggi deceduti sale a…

22 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Estate, circa 36 milioni gli italiani che si metteranno in viaggio

Circa 36 milioni di italiani prevedono di mettersi in viaggio, la stragrande maggioranza dei quali – nove su dieci – resterà in Italia, scegliendo località…

22 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia