Digitalizzazione: la chiave per ridare slancio al tessile-moda? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Digitalizzazione: la chiave per ridare slancio al tessile-moda?

Ad oggi i ricavi da e-commerce difficilmente superano il 5% delle entrate totali delle aziende attive nel settore
di Redazione

Per le imprese attive nel settore della moda, la chiave per ridare slancio al comparto – dopo anni di crisi – è la digitalizzazione. Un nuovo studio della EY ha rilevato, infatti, che il 91% delle società attive nel comparto è convinto che nei prossimi due anni verranno fatti investimenti significativi in questo senso.

abbigliamento

Ben l’87% degli intervistati ha assicurato che incrementerà gli investimenti nel digitale per garantirsi una migliore comunicazione con i consumatori più giovani. Particolare attenzione verrà data anche alla crescita all’estero, tanto che ad essere intenzionato a investire in questa direzione è il 62% delle aziende.
Osservando gli ultimi dati sull’andamento dell’industria italiana del tessile-moda (elaborati dal Sistema Moda Italia su dati Istat), il settore, sebbene si mostri in crescita, mostra ancora delle criticità: il fatturato, dopo aver registrato un’inversione di tendenza tra il 2013 ed il 2014, passando da un -0,7% ad un +2,7%, nel 2015 ha registrato un rallentamento, riportando un più lieve +0,6%.
Il valore della produzione è diminuito per il quarto anno consecutivo (-1,8% nel 2015), così come continuano a diminuire il numero di aziende e gli addetti nel settore. Rispettivamente si para di un -1,1% e di un -0,9%. I flussi con l’estero mostrano poi un calo del saldo commerciale tra import ed export (-5% a 8,7 miliardi di euro dai 9,1 miliardi del 2014), dettato da un aumento del 5,4% delle importazioni e da un rallentamento al +2,1% della crescita delle esportazioni (nel 2014 si registrò un +3,8%). Per quanto riguarda invece il consumo apparente, tra il 2014 ed il 2015 si registra un calo dello 0,7%.
Gli investimenti nella digitalizzazione potrebbero portare vantaggi proprio in questo senso. Ad oggi, nonostante quasi tutte le aziende associate al Sistema Moda Italia possano vantare un sito, solo il 40% di esse ha un portale e-commerce, dal quale però difficilmente si ricavano guadagni superiori al 5% delle entrate totali. Questo perché solo il 4,5% della spesa dei consumatori avviene online.

 

Scrivi una replica

News

Petrolio: Wti a 70,4 dollari al barile e Brent a 74,1 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 70,4 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 74,1 dollari.…

7 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 124 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 124 punti.…

7 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Super Green Pass, Costa: «Inizia una nuova fase nel Paese»

«Da oggi inizia una nuova fase nel Paese». Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa intervenendo come ospite a SkyTg24, nel giorno dell’entrata in vigore…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, Aung San Suu Kyi condannata a due anni

Alla fine la giunta militare birmana ha ridotto da quattro a due anni la pena inflitta al Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi,…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia