Guida al referendum. Gli strumenti di democrazia diretta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Guida al referendum. Gli strumenti di democrazia diretta

Leggi di iniziativa popolare e referendum, come cambiano con la riforma: la quarta parte della nostra guida
a cura della Redazione

La riforma costituzionale, per cui saremo chiamati a decidere il 4 dicembre, prevede alcune modifiche relative alle leggi di iniziativa popolare e ai referendum. Vediamo in che modo.

referendum_03

Rispetto alla formazione delle leggi, l’Articolo 71 della Costituzione recita:

L’iniziativa delle leggi appartiene al Governo, a ciascun membro delle Camere ed agli organi ed enti ai quali sia conferita da legge costituzionale.

Il popolo esercita l’iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli.

Con la riforma, invece, si alzerebbe la soglia dei proponenti, portando la raccolta delle firme da 50 mila a 150 mila elettori, ma specifica che i tempi per l’esame e la votazione della legge di iniziativa popolare verrebbero garantiti “nelle forme e nei limiti stabiliti dai regolamenti parlamentari”.

Il popolo esercita l’iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno centocinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli. La discussione e la deliberazione conclusiva sulle proposte di legge d’iniziativa popolare sono garantite nei tempi, nelle forme e nei limiti stabiliti dai regolamenti parlamentari.

Al fine di favorire la partecipazione dei cittadini alla determinazione delle politiche pubbliche, la legge costituzionale stabilisce condizioni ed effetti di referendum popolari propositivi e d’indirizzo, nonché di altre forme di consultazione, anche delle formazioni sociali. Con legge approvata da entrambe le Camere sono disposte le modalità di attuazione.

Per quanto riguarda i referendum popolari (“È indetto referendum popolare per deliberare l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali”, Art. 75 con la modifica prevista dalla riforma di “avente forza di legge” in luogo di “avente valore di legge”), le procedure restano sostanzialmente le medesime. Tuttavia introduce una nuova opportunità legata al raggiungimento del quorum, che attualmente è pari al 50% più uno degli aventi diritto. Con la riforma, in caso di proposta soggetta a referendum avanzata da 800 mila elettori, il quorum verrebbe commisurato alla “maggioranza dei votanti alle ultime elezioni della Camera dei deputati”, legando in questo modo tale soglia all’affluenza delle precedenti elezioni. Perciò l’Articolo 75, al comma 4, cambierebbe da:

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

a:

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto o, se avanzata da ottocentomila elettori, la maggioranza dei votanti alle ultime elezioni della Camera dei deputati, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

La guida completa al referendum costituzionale a cura della redazione di T-Mag

 

Scrivi una replica

News

Ue, rinnovato regime di sanzioni contro Isis e al-Qaeda

Il Consiglio dell’UE ha rinnovato oggi il regime di sanzioni contro l’Isis e al-Qaeda (che consistono tra le altre cose in un congelamento dei beni…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nell’Ue, tra marzo e giugno, 168mila decessi in più rispetto alla media»

Tra marzo e giugno 2020, nei 26 Paesi dell’Unione europea che hanno reso disponibili i dati, sono stati registrati 168mila decessi in più rispetto al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Spadafora: «Su palestre, piscine e centri sportivi prevalsa scelta di buon senso»

«Palestre, piscine e centri sportivi restano aperti!». Ill ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha commentato così le misure contenute nell’ultimo…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo i contagi hanno superato i 40 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 40.076.184 A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia