Ucciso a Milano Anis Amri, il presunto autore dell’attentato di Berlino | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ucciso a Milano Anis Amri, il presunto autore dell’attentato di Berlino

Gli agenti della Polizia di Stato hanno ucciso Anis Amri, l’uomo considerato il responsabile dell’attentato di Berlino, a Milano. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Marco Minniti, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al Viminale. Il presunto attentatore è stato ucciso, nelle prime ore di venerdì 23 dicembre in piazza 1° maggio, nei pressi della stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni. La sparatoria è avvenuta dopo che gli agenti avevano chiesto al giovane di esibire i documenti, ma il giovane si è rifiutato e ha estratto dal suo zaino una pistola ferendo un poliziotto alla spalla. A quel punto l’altro poliziotto ha risposto al fuoco uccidendo Anis Amri.

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia