Brexit, Londra: “Rispettiamo il parere della Corte Suprema, ma il calendario non cambia” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Brexit, Londra: “Rispettiamo il parere della Corte Suprema, ma il calendario non cambia”

“Non cambia nulla”. Londra replica così, attraverso la diffusione di una nota stampa, alla decisione della Corte Suprema britannica, secondo cui la notifica dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona per l’avvio dei negoziati con l’Unione europea per la Brexit dovrà essere autorizzata da un voto del Parlamento britannico. “I britannici hanno votato per lasciare l’UE e il governo darà loro soddisfazione attraverso l’attivazione dell’articolo 50 (del Trattato di Lisbona) prima della fine del mese di marzo, come previsto. La decisione di oggi non cambia nulla”, sottolinea l’esecutivo nel comunicato.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Censis: «Il 79,8% degli italiani chiede di non allentare le restrizioni o di inasprirle in vista delle feste natalizie»

«In vista del Natale e del Capodanno il 79,8% degli italiani chiede di non allentare le restrizioni o di inasprirle». Lo rileva il 54esimo Rapporto…

4 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Italia l’indice Rt è sceso a 0,91

Nel periodo compreso tra l’11 e il 24 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,91. Lo…

4 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Papa Francesco: «Stiamo vivendo la terza Guerra Mondiale a pezzi»

«Stiamo vivendo la terza Guerra Mondiale a pezzi». Lo ha detto Papa Francesco in un videomessaggio, in spagnolo, inviato ai partecipanti alla 23esima Giornata della…

4 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Biden ha chiesto a Fauci di «restare nello stesso ruolo che ha avuto con i precedenti presidenti»

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ha chiesto al direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, Anthony Fauci, di «restare nello…

4 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia