Conti pubblici, Casero: “Non è il momento per misure correttive che possono frenare la crescita” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Conti pubblici, Casero: “Non è il momento per misure correttive che possono frenare la crescita”

“La posizione che abbiamo sostenuto con l’Europa è che la crescita sia il punto di debolezza dell’Italia e dell’Europa”. Lo ha detto il viceministro dell’Economia, Luigi Casero, intervenendo a Telefisco 2017, il convegno organizzato dal Sole 24 Ore sulle novità in materia di norme fiscali 2017, sulla lettera inviata dal governo alla Commissione europea in risposta alla richiesta di una manovra correttiva dei conti pubblici. “In questo momento e che non possono essere prese misure correttive che possano frenare la crescita”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Mattarella: «Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza, ma anche determinazione»

«Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio d’innovazione e qualità». Così il capo…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Unione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca

La Commissione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca. «Chiediamo ad AstraZeneca la consegna entro giugno delle 90 milioni dosi che sarebbero dovute…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia