Turismo: in crescita la spesa dei viaggiatori nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Turismo: in crescita la spesa dei viaggiatori nel 2016

Nel corso dello scorso anno l'Osservatorio di Federalberghi ha rilevato un aumento del fatturato e degli occupati delle attività dei servizi di alloggio e ristorazione
di Redazione

Il 2016 è stato un anno positivo sia per il comparto alberghiero in senso stretto, sia per il turismo in generale: uno dei settori chiave dell’economia italiana. Nel corso dello scorso anno si sono infatti registrati aumenti sia per gli arrivi che per la spesa dei viaggiatori, risultati che, di riflesso, hanno comportato un aumento anche del fatturato per le strutture dell’alloggio e della ristorazione.

vatican-594612_1280

Secondo il Barometro di Federalberghi, nel corso del 2016, le presenze totali negli alberghi italiani sono aumentate dello 0,9%, risultato di un aumento del 2,4% delle presenze di turisti italiani e di un calo dello 0,5% di quelle di stranieri. Un calo che però non si è riflesso in maniera considerevole sulla spesa degli stranieri nel Paese, cresciuta infatti del 4,4% sul 2015 a 13.775 milioni di euro.
Il saldo tra la spesa degli stranieri in Italia e quella degli italiani all’estero (in crescita del 3% sul 2015 a 7.525 milioni di euro),si è infatti confermato in territorio positivo per 6.250 milioni di euro, riportando un aumento sull’anno precedente del 6,2%.
Gli ultimi dati disponibili sul fatturato delle attività dei servizi di alloggio e ristorazione, relativi al terzo trimestre del 2016, indicano un aumento del 3,8%, risultato di un aumento di simile per entrambe le voci (alloggio +3,8% e ristorazione +3,7% sul 2015). Nel complesso dei primi tre trimestri il fatturato di questo tipo di attività ha invece registrato un progresso di 2,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+2,5% per l’alloggio e +2,1% per la ristorazione). Per quanto riguarda invece gli occupati nel settore alberghiero, l’Osservatorio Federalberghi indica un aumento dell’1%, con una crescita dello 0,6% per i dipendenti a tempo indeterminato e dell’1,5% per quelli con contratto a termine.
I buoni risultati del turismo hanno comportato un buon andamento anche dei settori più vicini, come quello legato alla cultura. Nel 2016 il numero dei visitatori dei musei, dei monumenti e delle aree archeologiche statali è aumentato del 4% (a 44,5 milioni), generando 172 milioni di euro di introiti, il 12% in più rispetto al 2015.

 

Scrivi una replica

News

Olanda, si dimette la ministra degli Esteri

Sigrid Kaag, ministra degli esteri dell’Olanda, si è dimessa in seguito alla decisione della camera bassa del Parlamento che ha approvato una mozione contro il…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, secondo i sondaggi cala l’approvazione all’operato di Joe Biden

Secondo i sondaggi americani, l’approvazione all’operato di Joe Biden è scesa a settembre al 45% rispetto al 54% di aprile. A pesare è la decisione…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rientrati i tre astronauti cinesi dopo la missione record di tre mesi

Sono rientrati i tre astronauti cinesi partiti lo scorso giugno per la stazione spaziale Tiangong. La loro missione è durata tre mesi ed è stata…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: “Serve una Difesa europea”

“Il ritiro Usa dall’Afghanistan e l’accordo per la fornitura di sottomarini nucleari all’Australia da parte di Usa e Gb mostrano l’urgenza di lanciare una vera…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia