Accelera la ripresa dell’automotive nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Accelera la ripresa dell’automotive nel 2016

Un risultato legato tanto al mercato estero quanto a quello nazionale. Nel nostro Paese le immatricolazioni sono aumentate del 16%
di Redazione

Il mercato italiano delle auto continua a procedere a passo spedito, tanto da essere uno dei settori con il tasso di crescita annuo più marcato. A certificarlo, oltre ai consueti resoconti della motorizzazione civile sulle immatricolazioni, anche l’ultimo Rapporto dell’Anfia sulla produzione di autoveicoli.

settore_automotive

Dal 2014, dopo sei anni consecutivi di contrazioni, la produzione italiana di autoveicoli è tornata a crescere, mettendo a segno un +6% a 700 milioni di unità prodotte. Nel 2015 si è assistito poi ad un accelerazione, tanto da riuscire a superare il milione di veicoli prodotti, ritornando su livelli che non si vedevano dal 2008, anno di inizio della crisi economica.
Nell’anno appena concluso, emerge dal rapporto dell’Anfia, i volumi prodotti sono aumentati ulteriormente, segnando un +8,8% e superando le 1,1 milioni di unità. In particolare l’Anfia segnala un aumento del 7,5% per la produzione di autovetture (a 713mila unità), un +8,5% per la produzione di veicoli commerciali leggeri (a 344mila unità) e un +38% per la produzione di autocarri (45mila unità). Unica voce in calo risulta essere quella relativa agli autobus, per i quali si registra un -16% a 640 unità prodotte.
La crescita dei volumi produttivi è legata sia alla vendita di veicoli sui mercati esteri, sia alle vendite in Italia. Le esportazioni di autoveicoli (termine con il quale si intendono le auto e i veicoli commerciali sia leggeri che pesanti) sono infatti aumentate del 5,1% nei primi undici mesi del 2016, mentre le immatricolazioni nel nostro Paese hanno riportato un +19%, agganciando le 2,05 milioni di unità registrate.
Osservando, nel dettaglio, la dinamica del mercato delle sole autovetture, il Ministero dei Trasporti, per fine 2016 indica un consuntivo annuo di 1.825.000 nuove auto registrate, per una crescita sul 2015 del 16%. Un risultato che, per quanto incoraggiante, si mantiene ancora distante dai livelli pre crisi, quando le immatricolazioni di autovetture superavano ampiamente i due milioni di unità.
Ruolo fondamentale, per la crescita delle immatricolazioni italiane, è stato giocato dalle auto di marca nazionale che, con 531.210 nuove registrazioni, hanno evidenziato una crescita superiore alla media, segnando un +18,5% sul 2015), e arrivando a rappresentare il 29,1% del mercato italiano totale.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «A luglio fatturato dell’industria in calo dello 0,1% su base mensile»

«A luglio si stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, diminuisca dello 0,1%, in termini congiunturali, sintesi di una variazione nulla sul…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Netto calo dell’indice del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese a settembre 2022»

«A settembre 2022 si stima un calo deciso sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 98,3 a 94,8) sia dell’indice composito del clima…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Cina: «Referendum? Rispettare sovranità territorio»

«La posizione della Cina sulla questione dell’Ucraina è stata sempre chiara: abbiamo sempre sostenuto che l’integrità sovrana e territoriale di tutti i Paesi dovrebbe essere…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Filorussi: «Dopo referendum passiamo ad una nuova fase della battaglia»

«Ora passiamo a una nuova fase di combattimenti come parte della Federazione Russa». Lo ha detto il capo della sedicente repubblica di Donetsk, Denis Pushilin,…

28 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia