Ripresa ancora fragile. Su l’indice di disagio sociale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ripresa ancora fragile. Su l’indice di disagio sociale

Il tasso di disoccupazione estesa si è attestato a 14,8 punti a gennaio, nello stesso mese i prezzi di beni e servizi ad alta frequenza di acquisto sono aumentati del 2,2%
di Redazione

A gennaio il Misery index della Confcommercio è nuovamente aumentato, riportandosi su livelli vicini a quelli del giugno del 2015, evidenziando come la ripresa economica dell’Italia sia ancora piuttosto fragile.

consumi-

Il MIC (appunto il Misery index della Confcommercio) misura mensilmente il disagio sociale causato dalla disoccupazione estesa – con il quale si considerano i disoccupati, i cassaintegrati gli e scoraggiati – e dalla variazione percentuale dei prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto. L’indice in questione a gennaio è salito a 20,3 punti dai 19,4 punti di dicembre 2016.
Osservando le tabelle della Confcommercio si può notare come il MIC si presenti in crescita costante ormai da quattro mesi – dai 18,7 di ottobre è salito ai 19,1 di novembre, ai 19,4 di dicembre e ai 20,3 delle ultime rilevazioni – riflettendo l’andamento, come spiegato, di disoccupazione estesa e quello dei prezzi di acquisto.
A fronte di un tasso di disoccupazione ufficiale pari all’11,9% (stabile da novembre, mese in cui è cresciuto rispetto all’11,7% di ottobre), quello della disoccupazione estesa si è attestato al 14,8%, in linea con le precedenti rilevazioni e in crescita rispetto ad ottobre. Nello stesso periodo i prezzi di beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto sono aumentati del 2,2%, accelerando notevolmente rispetto al +1% di dicembre, al +0,5% di novembre e al +0,2% di ottobre.
Come spiega la Confcommercio, la sostanziale stabilità rilevata per il tasso di disoccupazione esteso è legata, da un lato, all’aumento del numero dei disoccupati (+2 mila unità su base mensile), all’aumento di 30 mila unità del numero degli occupati, alla riduzione del 46,3% su base anno delle ore di Cassa integrazione guadagni e, allo stesso tempo, al passaggio di 7mila unità (su base mensile, mentre su base annua si parla di 142 mila individui) dall’area degli scoraggiati alla forza lavoro.

 

Scrivi una replica

News

Visco: «Ok rialzo tassi dall’estate, ma in maniera graduale»

«Il rischio di deflazione è alle nostre spalle. Abbiamo mantenuto i tassi di interesse ufficiali a lungo negativi, per far fronte a questi rischi, e rispondere…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Produzione nelle costruzioni ai massimi dal 2011 nel mese di marzo»

«A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% rispetto a febbraio 2022. Nella media del primo trimestre 2022, al…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nuove basi militari in risposta ad allargamento Nato»

«La Russia creerà nuove basi militari in risposta all’allargamento della Nato». Lo ha annunciato  il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Il Ministro ha evidenziato…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Von der Leyen: «Erogati 600milioni di euro di prestiti a Kiev»

«Oggi abbiamo erogato una nuova tranche di 600 milioni di euro di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina. E arriverà: abbiamo proposto un prestito aggiuntivo di 9 miliardi…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia