Scozia, la premier Sturgeon chiederà al Parlamento un nuovo referendum per l’indipendenza | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scozia, la premier Sturgeon chiederà al Parlamento un nuovo referendum per l’indipendenza

In Scozia, si potrebbe tenere un nuovo referendum sull’indipendenza dal Regno Unito. Lo ha dichiarato la premier scozzese, Nicola Sturgeon, annunciando che la settimana prossima chiederà al Parlamento l’approvazione di un secondo referendum sull’indipendenza. Il referendum si dovrebbe tenere tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Il governo scozzese intende lasciare il Regno Unito, per restare nell’Unione europea.
La risposta di Londra non è tardata ad arrivare: in una nota stampa, il governo di Theresa May ha affermato che un referendum causerebbe incertezza e ricorda che la secessione fu respinta nel referendum del 2014 (gli unionisti vinsero con il 55,3% dei voti). Downing Street s’impegna peraltro a negoziare ora la Brexit “nell’interesse di tutte le nazioni” del Regno Unito.

 

Scrivi una replica

News

Visco: «Ok rialzo tassi dall’estate, ma in maniera graduale»

«Il rischio di deflazione è alle nostre spalle. Abbiamo mantenuto i tassi di interesse ufficiali a lungo negativi, per far fronte a questi rischi, e rispondere…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Produzione nelle costruzioni ai massimi dal 2011 nel mese di marzo»

«A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% rispetto a febbraio 2022. Nella media del primo trimestre 2022, al…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nuove basi militari in risposta ad allargamento Nato»

«La Russia creerà nuove basi militari in risposta all’allargamento della Nato». Lo ha annunciato  il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Il Ministro ha evidenziato…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Von der Leyen: «Erogati 600milioni di euro di prestiti a Kiev»

«Oggi abbiamo erogato una nuova tranche di 600 milioni di euro di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina. E arriverà: abbiamo proposto un prestito aggiuntivo di 9 miliardi…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia