Consumi ancora deboli a inizio 2017 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Consumi ancora deboli a inizio 2017

L'Indicatore dei Consumi della Confcommercio segnala un calo dell'indice dello 0,1% a febbraio, legato ad una variazione nulla dei servizi ed un -0,2% dei beni
di Redazione

I nuovi dati diffusi dall’Ufficio studi della Confcommercio certificano ancora una volta la fragilità dei consumi italiani che, nonostante i rialzi di qualche mese fa, a febbraio si sono mostrati nuovamente in calo congiunturale, seppur lieve.

carrello

In effetti, l’Indicatore dei Consumi della Confcommercio mostra una sorta di stazionarietà negli ultimi mesi monitorati. Dopo il +0,3% di agosto – l’aumento congiunturale più marcato dell’ultimo anno – l’indice ha sempre riportato variazioni vicine allo zero per sfociare poi al -0,1% delle ultime rilevazioni.
Dalle tabelle si può notare come, sia l’indice relativo ai servizi che quello relativo ai beni, abbiano riportato andamenti piuttosto altalenanti nell’ultimo periodo. Per quanto riguarda i servizi al +0,6% di luglio sono seguite sempre variazioni positive (comprese tra il +0,1% ed il +0,3%), meno che a gennaio, quando l’indice è sceso dello 0,3% rispetto a dicembre, e a febbraio, che ha riportato una variazione nulla.
Ancora più altalenante l’indice dei beni. L’aumento più consistente si è registrato ad agosto 2016 e a gennaio 2017, +0,3%, mentre gran parte delle rilevazioni hanno mostrato contrazioni comprese tra lo 0,1% e lo 0,3%. Gli ultimi dati mostrano un -0,2% per febbraio, legato soprattutto al calo dello 0,4% registrato dai consumi di beni alimentari e di bevande.
La fragilità dei consumi italiani è osservabile, in parte, anche dall’andamento degli acquisti dall’estero. A gennaio 2017 le importazioni hanno registrato infatti un calo dello 0,2%, riflettendo, appunto, non solo il rallentamento del commercio a livello mondiale, ma anche la debolezza della domanda interna. Tra le contrazioni maggiori figura quella degli acquisti di beni di consumo, che riportano infatti un -5,5%.

 

Scrivi una replica

News

Visco: «Ok rialzo tassi dall’estate, ma in maniera graduale»

«Il rischio di deflazione è alle nostre spalle. Abbiamo mantenuto i tassi di interesse ufficiali a lungo negativi, per far fronte a questi rischi, e rispondere…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Produzione nelle costruzioni ai massimi dal 2011 nel mese di marzo»

«A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% rispetto a febbraio 2022. Nella media del primo trimestre 2022, al…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nuove basi militari in risposta ad allargamento Nato»

«La Russia creerà nuove basi militari in risposta all’allargamento della Nato». Lo ha annunciato  il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Il Ministro ha evidenziato…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Von der Leyen: «Erogati 600milioni di euro di prestiti a Kiev»

«Oggi abbiamo erogato una nuova tranche di 600 milioni di euro di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina. E arriverà: abbiamo proposto un prestito aggiuntivo di 9 miliardi…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia