In crescita le imprese digitali | T-Mag | il magazine di Tecnè

In crescita le imprese digitali

Negli ultimi cinque anni, la crescita del totale delle imprese digitali tocca la doppia cifra, con un incremento cumulato del 10%
di Redazione

L’utilizzo delle tecnologie digitali è sempre più diffuso – ciò vale tanto per le imprese quanto per i singoli consumatori – ha comportato anche un aumento delle imprese digitali, termine con il quale si indicano quelle che offrono servizi come la produzione di software, la consulenza informatica e attività connesse e le attività dei servizi d’informazione e altri servizi informatici.

Una crescita sottolineata nella presentazione dell’Ufficio Studi Economia digitale e mercato delle Associazioni: le trasformazioni della domanda delle imprese e dell’offerta dei servizi (lo studio è riportato sul sito di Confartigianato).
Al primo trimestre 2017 le imprese digitali erano 94.934, in aumento del 1,8% su base annua (un ritmo di crescita superiore a quello registrato nell’interno universo imprenditoriale: nello stesso periodo le imprese sono aumentate dello 0,2%).
Quelle digitali aumentano ad un ritmo più intenso – Marche e Lazio sono le regioni dove si registrano i tassi di crescita più alti –, anche nel confronto con le imprese attive in altri settori: i Servizi non commerciali e non digitali si fermano infatti sul +1%. Altrove le cose vanno addirittura peggio: il Commercio e la riparazione diminuiscono dello 0,3% così come le Costruzioni, in calo dello 0,9%, ed il Manifatturiero comprensivo di estrattivi ed energia (-1,0%).
L’analisi osserva che l’artigianato digitale vanta 10.354 imprese, che rappresentano un decimo (10,9%) del totale del comparto, e sono in crescita dell’1% – a livello regionale, le imprese artigiane digitali crescono maggiormente in Piemonte e nelle Marche – in controtendenza alle imprese artigiane italiane, diminuite dell’1,3%.
Anche allargando l’orizzonte temporale, la situazione non cambia molto. Negli ultimi cinque anni, la crescita del totale delle imprese digitali tocca la doppia cifra, con un incremento cumulato del 10% (nello stesso periodo, il totale delle imprese attive in Italia è diminuito dello 0,3%).
Il report sottolinea che l’artigianato digitale “mostra un maggiore dinamismo”. Le imprese artigiane digitali – il periodo considerato è sempre l’ultimo quinquennio – sono aumentate dell’11,8% mentre le imprese artigiane italiane hanno subito una forte selezione (ad oggi sono il 7,9% in meno rispetto a quelle che erano attive cinque anni fa).
Il contributo occupazionale, infine: le imprese di servizio digitale impiegano 361.280 lavoratori. La dimensione media delle imprese digitali attive (4,57 addetti) è superiore rispetto al 3,71 del totale delle imprese ed oltre la metà (56,4% pari a 203.704 occupati) dell’occupazione è concentrata in piccole imprese e più di un terzo (36,8%) lavora nelle micro-imprese.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Usa: meno di 40 mila casi in 24 ore

Gli Stati Uniti hanno registrato meno di 40mila casi nelle ultime 24 ore, stando al consueto bollettino della Johns Hopkins University, un dato che non…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Congo, ucciso magistrato che indagava su morte Attanasio

È stato ucciso in Congo il magistrato militare che indagava sull’agguato in cui sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, netto calo dei casi in Gran Bretagna

Continuano a calare notevolmente i casi di coronavirus in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore su 863mila tamponi effettuati, solo 6.500 sono risultati positivi.…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 8.1 al largo: allarme tsunami rientrato

Dopo le tre scosse di magnitudo 6.9, 7.1, 8.1, a largo della Nuova Zelenda, si era alzata l’allerta di tsunami, ma l’allarme è rientrato dopo…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia